Traduci la pagina con Google Translate:


Che cos'è

I cani accompagnati dal proprietario o da un detentore, possono entrare in tutti gli esercizi pubblici e commerciali nonché nei locali e uffici aperti al pubblico, come stabilito dalla Legge Regionale e dal Regolamento Comunale, usando obbligatoriamente il guinzaglio e nella misura di un solo cane per proprietario o detentore. I proprietari o detentori, devono avere cura che gli animali non sporchino e che non creino disturbo o danno alcuno.

 

Come evitare l'accesso

Nel caso in cui il responsabile del negozio o dell'ufficio ritenga utile non far entrare cani nel suo locale per motivi igienico-sanitari documentabili, può richiedere di limitare l'accesso inviando una comunicazione al Comune. Tale limitazione può interessare gli spazi accessibili oppure le modalità dell’accesso stesso, ma non può in alcun modo configurarsi come un divieto assoluto. Tuttavia, non è consentito vietare l'ingresso ai cani guida che accompagnano persone non vedenti o ipovedenti. La comunicazione si intende approvata se, entro 30 giorni dalla sua presentazione, l’Amministrazione Comunale non la respinga dandone adeguata motivazione.

Per maggiori informazioni si rimanda all'art. 25 del Regolamento Comunale per la tutela ed il benessere degli animali in città.

inizio testo

Requisiti

A chi è rivolto

A titolari o responsabili di esercizi pubblici o commerciali e di uffici aperti al pubblico.

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

La domanda può essere presentata, compilando l'apposito mudulo (sezione "Modulistica") indirizzato all'Ufficio tutela degli animali. Il modulo può essere presentato a mano o inviato al Protocollo del Comune di Prato (indirizzi in fondo alla pagina).

Dopo aver presentato la domanda, il titolare/responsabile deve affiggere all'ingresso del negozio un cartello di divieto all'ingresso degli animali.

Sotto il segnale di divieto deve essere aggiunta la seguente dicitura:

Comunicazione scritta al Comune di Prato del... prot... come prescritto dalla Legge Regionale n. 59/2009 e dal vigente Regolamento Comunale sui diritti degli animali.

inizio testo

Note

Segnalazioni e precisazioni

  • Sui mezzi pubblici di trasporto i cani accompagnati hanno libero accesso, secondo le modalità previste dai gestori del servizio pubblico;
  • Nei luoghi di ricovero o cura, negli asili nido, nelle scuole per l'infanzia e negli istituti scolastici i cani non hanno libero accesso;
  • I cani condotti in locali pubblici devono essere sempre tenuti al guinzaglio e con museruola ad eccezione dei cani di piccola taglia che possono essere tenuti in braccio o in borsa; inoltre i detentori devono avere cura che non sporchino, non creino disturbo o danno.
inizio testo

Dove andare

 Ufficio diritti degli animali e Spazio animali

Sede
Via dei Tintori
, 64
 - 59100
 Prato
 PO
Telefono: 0574 1835614
335 5612329 (Augusto Bassolino)
OrarioUfficio diritti degli animali:
tutti i giorni su appuntamento telefonico.

Spazio animali:
da lunedì a venerdì ore 9.00 - 13.00; lunedì e giovedì anche ore 15.00 - 18.00
E-mail
E-mail: spazio.animali@comune.prato.it
 - a.bassolino@comune.prato.it
Sito web
 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)

 Protocollo generale

Sede
Piazza del Pesce
, 9
 - 59100
 Prato
 PO
Telefono: 0574 1836061 (pubblico)
0574 1836060 (responsabile ufficio)
Fax: 0574 1837412
OrarioLunedì e giovedì ore 9.00 - 17.00
Martedì, mercoledì e venerdì ore 9.00 - 13.00
E-mail protocollogen@comune.prato.it
PECcomune.prato@postacert.toscana.it
 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 25.07.2019

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it