Traduci la pagina con Google Translate:


accesso riservato Sito riservato agli operatori

02/05/2016 - A causa delle numerose domande pervenute e la complessità dell’istruttoria, l'uscita della graduatoria provvisoria è posticipata al 31/05/2016 (DD n. 1135 del 29/04/2016). 

 

Il bando case popolari è chiuso. Le domande si potevano presentare solo online dal 29.10.2015 al 12.01.2016.

Il Comune di Prato aveva attivato un servizio gratuito di assistenza per la compilazione della domanda di assegnazione di casa popolare. Tutti i cittadini hanno avuto un aiuto qualificato invece di presentare la domanda on line da soli.
Guida: cosa c'era da sapere per fare domanda

 

Che cos'è

Il Comune pubblica, almeno ogni 4 anni, un bando provinciale per l'assegnazione di case popolari, valido cioè per tutti i comuni della provincia di Prato.

Gli alloggi di edilizia residenziale pubblica (E.R.P.) o case popolari sono abitazioni di proprietà pubblica che vengono concesse in affitto, a canone determinato in base al reddito del nucleo familiare, a coloro che non sono in grado di reperire autonomamente un alloggio sul mercato libero.
L’assegnazione di una casa popolare si può ottenere soltanto partecipando al bando ed entrando a far parte della graduatoria generale.

 

Attenzione: negli stessi giorni di apertura del bando, gli assegnatari delle case popolari che avevano già manifestato la necessità di cambiare alloggio potevano fare domanda in cartaceo utilizzando l'apposito modulo. Tutte le informazioni sulla pagina "Case popolari: cambio di alloggio".

inizio testo

Requisiti

A chi è rivolto

Le recenti novità normative hanno modificato i requisiti: per poter presentare la domanda non basta più avere la residenza, ma occorre essere residenti o svolgere attività lavorativa stabile in uno dei Comuni della provincia pratese, ed essere residenti in Toscana da almeno cinque anni.

Inoltre, il reddito convenzionale per l’anno 2014 del nucleo familiare non deve superare 16.000 €. La cifra è stabilita dal Consiglio Regionale. Il reddito convenzionale è costituito dalla somma dei redditi imponibili di tutti i componenti il nucleo familiare (formato o che si formerà) e calcolato secondo le modalità previste dalla legge.

Per il dettaglio dei requisiti, consultare il documento "Guida informativa su requisiti, titoli per il punteggio, documentazione necessaria" disponibile nella sezione Allegati e documenti.

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Il bando case popolari 2015 è stato aperto dal 29.10.2015 al 12.01.2016 (la scadenza era stata prorogata con Determinazione Dirigenziale n. 4 del 07.01.2016).

Per aiutare i cittadini nella compilazione della domanda era attivo un servizio di facilitazione gratuito. 

Documenti da presentare

Spiegazioni dettagliate dei vari passi della domanda on line per la richiesta di case popolari: per ogni passo della domanda sono elencati i documenti da presentare e allegare

Tempi e iter della pratica

Dalla data di pubblicazione del bando (29.10.2015) gli interessati hanno avuto tempo fino alle ore 14 del giorno 12.01.2016 per la presentazione della domanda on line (termine prorogato il 7.01.2016).

Le domande pervenute vengono esaminate dall'Ufficio Casa, che redige la graduatoria provvisoria in base ai criteri indicati nel bando, entro un termine non perentorio di 90 giorni dalla scadenza del bando. A causa delle numerose domande pervenute e la complessità dell’istruttoria, l'uscita della graduatoria provvisoria è stata posticipata al 31/05/2016 (DD n. 1135 del 29/04/2016).

La graduatoria provvisoria viene affissa all'Albo Pretorio per 30 giorni e pubblicata sul sito del Comune. Durante questo arco di tempo il richiedente che ne abbia interesse può presentare opposizione alla Commissione Comunale Alloggi. 

Entro 60 giorni dalla pubblicazione della graduatoria provvisoria, il responsabile del procedimento inoltra la stessa alla Commissione Comunale Alloggi, unitamente alle opposizioni presentate. 

Entro 90 giorni dalla ricezione degli atti, la Commissione elabora e pubblica all'Albo Pretorio la graduatoria definitiva.

L’assegnazione degli alloggi avviene seguendo l’ordine utile della graduatoria definitiva, previa verifica del mantenimento dei requisiti di accesso e titoli che danno diritto al punteggio nonché dell’adeguatezza dell’alloggio rispetto alle caratteristiche del nucleo assegnatario.

inizio testo

Note

Segnalazioni e precisazioni

Il funzionario antiritardo in questo procedimento è il Dott. Roberto Gerardi.

Come attivare il funzionario antiritardo

inizio testo

Responsabile e antiritardo

Responsabile Unico del Procedimento

Rosanna
Lotti
inizio testo

Allegati e documenti

inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 02.05.2016

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it