Traduci la pagina con Google Translate:


04/09/2019 - Con Determinazione n. 2403/2019 è stata modificata la Determinazione n. 1478/2015

Che cos'è

Procedura per la rettifica di errori materiali di rilievo contenuti negli elaborati tecnico-grafici a corredo di atti abilitanti l'attività edilizia e condoni edilizi.

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Atti abilitanti - Correzione degli errori materiali di rappresentazione non incidenti sui carichi urbanistico-edilizi (superficie, volume, altezza, distacchi, sagoma, unità immobiliari, destinazione d’uso, standard urbanistici ed edilizi) eccedenti le tolleranze di cui all’art. 198 della l.r. 65/2014.
Dovrà essere effettuato il deposito dello stato finale dell’opera così come effettivamente esistente alla data del titolo con allegata la perizia giurata resa dal professionista abilitato con la dimostrazione dell’errore materiale di rappresentazione che dovrà essere accompagnata dalla documentazione amministrativa in possesso della pubblica amministrazione, formatasi in data anteriore all’istanza da correggere.
Il Servizio provvederà alla verifica a campione dei depositi presentati.

Istanze di condono edilizio in corso di rilascio

Istanza in bollo sottoscritta dal richiedente o dall'avente titolo corredata da idonea documentazione, sottoscritta anche dal rilevatore, che attesti in maniera inequivocabile che trattasi di mero errore materiale di rappresentazione. La documentazione da produrre, con allegata la perizia giurata resa da professionista abilitato circa l’esistenza di mero errore materiale di rappresentazione di uno stato di fatto diverso da quello risultante dagli elaborati tecnico/grafici a corredo delle sanatorie medesime, che dovrà dimostrare in modo certo l'esistenza e l'epoca di abuso dell'oggetto di rettifica ai fini della relativa ammissibilità in ragione della specifica normativa di riferimento; la dimostrazione dell’errore materiale di rappresentazione dovrà essere accompagnata da documentazione amministrativa in possesso della pubblica amministrazione, formatasi in data anteriore all’istanza da correggere.
Il Servizio provvederà all'istruttoria delle istanze presentate e alla chiusura del procedimento.

Istanze di condono edilizio rilasciate

  • Correzione degli errori materiali di rappresentazione incidenti sui carichi urbanistico-edilizi (superficie, volume, altezza, distacchi, sagoma, unità immobiliari, destinazione d’uso, standard urbanistici ed edilizi).
    Istanza in bollo sottoscritta dal richiedente o dall'avente titolo corredata da idonea documentazione, sottoscritta anche dal rilevatore, che attesti in maniera inequivocabile che trattasi di mero errore materiale di rappresentazione. La documentazione da produrre, con allegata la perizia giurata resa da professionista abilitato circa l’esistenza di mero errore materiale di rappresentazione di uno stato di fatto diverso da quello risultante dagli elaborati tecnico/grafici a corredo delle sanatorie medesime, dovrà dimostrare in modo certo l'esistenza e l'epoca di abuso dell'oggetto di rettifica ai fini della relativa ammissibilità in ragione della specifica normativa di riferimento; la dimostrazione dell’errore materiale di rappresentazione dovrà essere accompagnata da documentazione amministrativa in possesso della pubblica amministrazione, formatasi in data anteriore all’istanza da correggere.
    Il Servizio provvederà all'istruttoria delle istanze presentate e alla chiusura del procedimento.
  • Correzione degli errori materiali di rappresentazione non incidenti sui carichi urbanistico-edilizi (superficie, volume, altezza, distacchi, sagoma, unità immobiliari, destinazione d'uso, standard urbanistici ed edilizi).
    Deposito dello stato finale dell'opera così come effettivamente esistente alla data della sanatoria con allegata la perizia giurata resa da professionista abilitato circa l’esistenza di mero errore materiale di rappresentazione di uno stato di fatto diverso da quello risultante dagli elaborati tecnico/grafici a corredo della sanatoria medesima; la dimostrazione dell’errore materiale di rappresentazione dovrà essere accompagnata da documentazione amministrativa in possesso della pubblica amministrazione, formatasi in data anteriore all’istanza da correggere.
    Il Servizio provvederà alla verifica a campione dei depositi presentati.

 

Documenti da presentare

 

Modalità di presentazione

L’istanza corredata dalle documentazioni sopra descritte e della modulistica predisposta, dovrà essere presentata:

  • in forma cartacea, nel caso in cui la pratica originaria a cui afferisce la rettifica sia cartacea (unica copia per i casi di deposito e doppia copia nei casi in cui sia previsto un nuovo rilascio);
  • in modalità telematica tramite Pec a: comune.prato@postacert.toscana.it, nel caso in cui l'originaria pratica a cui afferisce la rettifica sia stata presentata in modalità telematica.

L’invio della PEC, all’indirizzo di posta elettronica certificata comune.prato@postacert.toscana.it, deve avvenire nel rispetto delle modalità e procedure definite nelle "Norme integrative al manuale di gestione del Protocollo Generale per l'invio telematico allo Sportello unico per l'edilizia e le attività produttive” e delle caratteristiche indicate di seguito:
 

  • l’oggetto del messaggio PEC deve contenere la seguente dizione: Intervento edilizio di tipo XXXX (es. istanza rettifica atti abilitanti/condono rilasciato/condono da rilasciare - Cognome e Nome Richiedente - Codice Fiscale Richiedente - Indirizzo dell’immobile.

NB: Ogni documento da inviare, come indicato nella "Distinta modello di riepilogo pratiche edilizie" deve essere un file ed allegato alla PEC. Non saranno accettati file unici contenenti più documenti.    

I file, firmati digitalmente in formato p7m, devono essere ottimizzati per avere una dimensione max di 1 MB

La documentazione elettronica da trasmettere deve avere le caratteristiche individuate nell’Allegato tecnico presente nella sezione Allegati e documenti.

Costi e modalità di pagamento

Diritti di segreteria.

L'attestato di pagamento dei Diritti di segreteria deve essere prodotto contestualmente alla rettifica.

inizio testo

Allegati e documenti

Dove andare

 Sportello per l'edilizia e le attività produttive (Sueap)

Sede
Via Giotto
, 4
 - 59100
 Prato
 PO
Centralino0574 1836855 (attivo il martedi dalle 9.00 - 13.00 e il venerdì dalle 9.00 - 11.00)
Telefono: Servizio di help desk della Rete Regionale dei Suap dedicato al solo supporto tecnico informatico per problemi nell'utilizzo del Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR) delle pratiche:
- Numero verde 800 980102 (con orario 8.00-20.00 dal lunedì al sabato, escluso festivi), fax 055 0481460, email reteregionale-suap@regione.toscana.it

Assistenza telefonica da parte del SUEAP del Comune di Prato, per ogni altro problema amministrativo:
- Numero 0574 1836855, il martedì ore 9.00 - 13.00 e il venerdì ore 9.00 - 11.00
Fax: 0574 1837373 (edilizia)
0574 1837355 (impresa)
OrarioAttività produttive (commercio, artigianato, industria, turismo, polizia amministrativa):
- Informazioni allo sportello, presentandosi direttamente: mercoledì ore 9.00 - 13.00

Attività edilizie
- Informazioni allo sportello (escluso informazioni tecniche), presentandosi direttamente: lunedì 15.00 -17.00 e mercoledì 9.00 - 11.00
- Per i tavoli tecnici vedere dettaglio orari.

Numerazione civica (toponomastica)
- Informazioni allo sportello: giovedì ore 9.00 - 13.00 (presso la sede di Viale Vittorio Veneto n. 9, piano secondo)

E-mail
E-mail: sportelloedilizia@comune.prato.it
 - attivitaeconomiche@comune.prato.it
Sito web
Note

infoedilizie@comune.prato.it (per informazioni sui servizi online di presentazione pratiche)

La sede del SUEAP ospita gli incontri dell'Organismo di Composizione della Crisi da sovraindebitamento.

 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 04.09.2019

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it