Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


Il Comune di Prato, da diversi anni, ha istituito un metodo di confronto con i professionisti, definito “preistruttoria”, per l'esame preventivo dei progetti prima della loro presentazione che, seppur non obbligatorio, è stato molto utilizzato e ha evitato, per quanto possibile in un esame ridotto di trenta minuti, macroscopici errori progettuali e valutazioni errate delle norme.

Questo metodo, ha altresì contribuito a creare una uniformità di giudizio su varie casistiche che sono state trattate collegialmente all'interno del Servizio.

Con il passare degli anni la disciplina che regola l'attività edilizia, peraltro in continuo cambiamento, ha spostato la maggior parte degli interventi, una volta soggetti ad autorizzazione comunale, nel campo dell'asseveramento da parte dei professionisti, fino alla completa liberalizzazione di parte di essi. Questa evoluzione ha creato, quindi, notevole incertezza in tutti gli operatori del settore e “apprensione” nel mondo professionale per una maggiore ed unica  responsabilità.

Anche per questo, di fatto, il servizio di preistruttoria negli ultimi anni non riguardava più gli aspetti di confronto su un progetto, ma veniva utilizzato per informazioni tecniche preliminari e controlli formali, facendo così perdere di valore al servizio.

Alla luce di quanto sopra, e sulla base del D. Lgs. N. 222/2016 (decreto Madia) che  all'art. 1, comma 3, prevede per le amministrazioni di fornire agli interessati una “attività di consulenza funzionale all’istruttoria”, questo Servizio ha ritenuto di modificare il metodo e di finalizzarlo su specifiche problematiche progettuali, considerato che le verifiche formali sono affidate adesso alle piattaforme informatiche per la presentazione delle pratiche. In buona sostanza l’attività  è più riferita alla discussione sul progetto allo stato di elaborazione in cui si trova, per affrontare le difficoltà interpretative, piuttosto che all'esame di completezza documentale che si ha al momento di presentazione. Resta comunque fermo che il tavolo può essere attivato anche per un confronto finale con i tecnici del Servizio prima della presentazione stessa.

In sostanza, il sistema verte ancora su un calendario informatico per gli appuntamenti che il professionista attiverà attraverso il sito internet del Comune; la novità è che verrà richiesto la compilazione di un modello che comprende anche una parte per la descrizione sintetica dei quesiti, a cui allegare dei files di progetto che il professionista riterrà necessari al fine di fornire al Servizio gli elementi necessari per la valutazione. Inoltre, il modello contiene anche uno spazio da compilare per aspetti correlati ad attività produttive da insediare, contestuali all'attività edilizia; in questo caso, all’appuntamento,  sarà presente anche un funzionario del SUAP. Pertanto, non sarà più operativa la modalità via mail per prendere i cosiddetti “appuntamenti congiunti”. In questa sede verranno fornite le risposte ai quesiti, ovvero trattenute nei casi più problematici per dare successivamente delle risposte condivise all’interno dell’ufficio.

E’ utile precisare che questo servizio di consulenza è riservato agli interventi soggetti a permesso di costruire, SCIA, relative varianti e sanatorie; mentre per l’attività libera, almeno per un prima fase sperimentale,  vi sono i tavoli per le informazioni tecniche.

Nel passaggio dal vecchio al nuovo metodo si potrà creare un allungamento dei tempi di attesa che verranno monitorati per rendere il servizio più celere possibile.

Per quanto riguarda le informazioni tecniche verranno potenziati i tavoli, mentre le modalità per gli appuntamenti rimarranno invariate.

Continuerà anche il servizio, senza appuntamento, per i cittadini e i tecnici al di fuori dell’area metropolitana, che sarà concentrato dalle 12 alle 13 del giovedì.

Si presume che gli appuntamenti per il nuovo servizio possano essere attivi dalla metà del mese di aprile.

Naturalmente questa innovazione non ha caratteri di rigidità assoluta, ma verrà monitorata per apportare eventuali correttivi al buon funzionamento.

Con gli Ordini e Collegi stiamo considerando la possibilità di promuovere anche degli appositi incontri per discutere l’attività e le possibilità di ottimizzarne il funzionamento.

Arch. Riccardo Pecorario                                                                                                                                                  Dirigente Servizio Governo del territorio del Comune di Prato

Allegati e documenti

inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo

Dove andare

 Sportello per l'edilizia e le attività produttive (Sueap)

Sede
Via Giotto
, 4
 - 59100
 Prato
 PO
Centralino0574 1836855 (attivo il martedi dalle 9.00 - 13.00 e il venerdì dalle 9.00 - 11.00)
Telefono: Servizio di help desk della Rete Regionale dei Suap dedicato al solo supporto tecnico informatico per problemi nell'utilizzo del Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR) delle pratiche:
- Numero verde 800 980102 (con orario 8.00-20.00 dal lunedì al sabato, escluso festivi), fax 055 0481460, email reteregionale-suap@regione.toscana.it

Assistenza telefonica da parte del SUEAP del Comune di Prato, per ogni altro problema amministrativo:
- Numero 0574 1836855, il martedì ore 9.00 - 13.00 e il venerdì ore 9.00 - 11.00
Fax: 0574 1837373 (edilizia)
0574 1837355 (impresa)
OrarioAttività produttive (commercio, artigianato, industria, turismo, polizia amministrativa):
- Informazioni allo sportello, presentandosi direttamente: mercoledì ore 9.00 - 13.00

Attività edilizie
- Informazioni allo sportello (escluso informazioni tecniche), presentandosi direttamente: lunedì 15.00 -17.00 e mercoledì 9.00 - 11.00
- Per i tavoli tecnici vedere dettaglio orari.

Numerazione civica (toponomastica)
- Informazioni allo sportello: giovedì ore 9.00 - 13.00 (presso la sede di Viale Vittorio Veneto n. 9, piano secondo)

E-mail
E-mail: sportelloedilizia@comune.prato.it
 - attivitaeconomiche@comune.prato.it
Sito web
Note

infoedilizie@comune.prato.it (per informazioni sui servizi online di presentazione pratiche)

La sede del SUEAP ospita gli incontri dell'Organismo di Composizione della Crisi da sovraindebitamento.

 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 30.03.2018

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it