Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


8.11.2018 - Il termine per la presentazione delle osservazioni è scaduto il 5 novembre. I cittadini possono conoscere l'esito delle osservazioni consultando la delibera di Consiglio Comunale che, alla fine di tutta la procedura, approva definitivamente il Piano operativo.

Che cos'Ŕ

Il Piano Operativo individua le aree in cui verranno realizzati parchi pubblici, parcheggi e servizi pubblici, da sottoporre al vincolo preordinato all’esproprio, individuate dall'Elaborato 8 della deliberazione consiliare di adozione del Piano Operativo (n. 71 del 17 settembre 2018).

Una volta che il Piano Operativo in seguito alla sua approvazione è divenuto efficace, tali aree saranno sottoposte al vincolo preordinato all'esproprio per la durata di cinque anni. Entro tale termine, l’amministrazione può emanare il provvedimento che comporta la dichiarazione di pubblica utilità dell'opera e rendere effettiva l’acquisizione dei beni al patrimonio pubblico.

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 11 del D.P.R. 08.06.2001 n. 327 – Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazioni –  con Determinazione Dirigenziale n. 2836 del 3 ottobre 2018 il Comune di Prato ha approvato l'Avviso di avvio del procedimento amministrativo per l'apposizione di vincoli preordinati all'esproprio su tutti i beni (terreni e fabbricati) che il Piano Operativo prevede saranno interessati da opere pubbliche.

Come previsto dalla normativa, occorre comunicare l'avviso di avvio del procedimento a tutti i proprietari dei beni sui quali si intende apporre il vincolo preordinato all'esproprio. Dato che i proprietari sono più di cinquanta, per diffondere al massimo la notizia il Comune ha provveduto all'affissione all'albo pretorio, alla pubblicazione su un quotidiano a diffusione nazionale e su uno a diffusione locale.

A norma del 2° comma del citato art. 11 entro 30 giorni dalla pubblicazione all'albo pretorio possono essere formalizzate osservazioni all'Avviso di avvio del procedimento, che saranno valutate dall’Amministrazione Comunale per le definitive determinazioni.

inizio testo

Requisiti

A chi Ŕ rivolto

Ai proprietari dei beni sui quali il Comune intende apporre il vincolo preordinato all'esproprio.

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalitÓ di presentazione della domanda

Le osservazioni potevano essere presentate entro il 5 novembre 2018 indirizzate al Sindaco del Comune di Prato.

Le osservazioni possono essere presentate:

  • posta elettronica certificata a comune.prato@postacert.toscana.it
  • spedizione tramite corriere, o a mezzo posta   (fa fede il timbro postale), indirizzata all'Ufficio Protocollo del Comune di Prato, piazza del Pesce, 9 - 59100 Prato; 
  • direttamente a mano all'Ufficio Protocollo del Comune di Prato (vedi indirizzo in fondo alla pagina).

A chi rivolgersi

Ufficio Urbanistica: tel. 0574 1835944 - mail: ufficiodipiano@comune.prato.it

inizio testo

Responsabile del Procedimento

Francesco
Caporaso
Telefono: 0574 1835908
inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo

Dove andare

 Protocollo generale

Sede
Piazza del Pesce
, 9
 - 59100
 Prato
 PO
Telefono: 0574 1836061 (pubblico)
0574 1836060 (responsabile ufficio)
Fax: 0574 1837412
OrarioLunedì e giovedì ore 9.00 - 17.00
Martedì, mercoledì e venerdì ore 9.00 - 13.00
E-mail protocollogen@comune.prato.it
PECcomune.prato@postacert.toscana.it
 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo

Funzionario antiritardo

Simonetta
Fedeli
Telefono: 0574 1836049
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 08.11.2018

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato Ŕ sviluppato con il CMS ISWEB« di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it