Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


31.08.2018 – Il 25 maggio 2018 è entrata in vigore la L.R. 18 maggio 2018, n. 24 “Disposizioni in materia di sistema organizzativo del turismo, strutture ricettive, locazioni e professioni turistiche. Modifiche alla l.r. 86/2016” che introduce per le strutture ricettive di cui alla L.R. 86/2016 sanzioni amministrative pecuniarie in caso di omessa, parziale o incompleta comunicazione dei flussi turistici per finalità statistiche per più di tre volte nell’anno solare, anche in caso di assenza di movimento.

Che cos'è

I titolari o i gestori delle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere e coloro che esercitano la locazione turistica, operanti sul territorio di Prato e provincia, hanno l’obbligo di comunicare telematicamente, con cadenza mensile, i flussi turistici a fini statistici anche in assenza di movimento.

In caso di omessa comunicazione dei flussi turistici per più di tre volte nel corso dell’anno solare o in caso di trasmissione parziale o incompleta dei dati, si incorre nell’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 100,00 a euro 600,00 per ogni omissione o trasmissione parzialmente o totalmente non compilata.

Anche le aziende agrituristiche con pernottamento, in quanto esercizi ricettivi, sono tenuti ad effettuare la comunicazione dei flussi turistici come previsto ai sensi della L.R. 30/2003 e del D.Lgs. 322/1989.

L’indagine statistica ha lo scopo di raccogliere informazioni per ciascun mese dell’anno su arrivi e presenze dei clienti stranieri e italiani, distinguendo i primi in base al paese di residenza e i secondi in base alla provincia e/o regione di residenza, al fine di monitorare il movimento turistico e orientare la promozione turistica.

Per la comunicazione dei dati sui flussi turistici il Comune di Prato mette a disposizione delle strutture ricettive di Prato e provincia, in forma gratuita, la procedura on line Turistat3 sulla quale è  costituita l’anagrafe della ricettività contenente i dati identificativi delle strutture ricettive operanti sul territorio provinciale , la tipologia ricettiva e la loro consistenza (n° camere, n° posti letto, n° bagni), la classificazione laddove prevista, la titolarità dell’impresa, sulla base delle informazioni tratte dalle comunicazioni che le strutture ricettive hanno l’obbligo di presentare ai Suap dei Comuni di riferimento (vedi pagina "comunicazione e pubblicità dei prezzi").

La procedura “Turistat3” consente alla struttura ricettiva di svolgere una serie di adempimenti con un unico inserimento di dati:

  • l’effettuazione del check-in del cliente e conseguentemente l’elaborazione del file già compilato da allegare e trasmettere alla Questura per i relativi adempimenti;
  • la trasmissione in formato elettronico dei dati su arrivi e partenze dei clienti in attuazione della normativa di riferimento, della direttiva CE, n. 692/2011 e sulla base delle istruzioni emanate dall’ISTAT in merito alla raccolta dei dati;
  • il calcolo dell’imposta di soggiorno, ove prevista;
  • attività di benchmarking che consente di comparare i valori di movimentazione turistica tra aziende della medesima tipologia e qualificazione.

(Maggiori informazioni sulle funzionalità della procedura sono disponibili anche visionando la presentazione su Allegati e documenti).

Per accedere e utilizzare la procedura Turistat 3 occorre fare richiesta all'Ufficio Turismo (vedi Come si ottiene).

inizio testo

Requisiti

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto ai titolari e/o gestori delle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere e alle aziende agrituristiche operanti sul territorio di Prato e provincia.

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

  • Accesso alla procedura on line

Per accedere alla procedura Turistat3, il titolare o gestore della struttura ricettiva deve chiedere il rilascio del codice regionale e della password compilando l'apposito modulo (vedi Modulistica) da trasmettere via e-mail a: turismo@comune.prato.it.

Per l'accesso alla procedura si consiglia l'utilizzo del browser Mozilla Firefox.

 

  • Trasmissione on line dei dati sui flussi turistici

I dati sui flussi turistici nelle strutture ricettive devono essere trasmessi direttamente all'Ufficio Turismo, tramite Turistat3, entro il 5° giorno successivo alla chiusura del mese di competenza, salvo incorrere nella sanzione amministrativa pecuniaria sopra citata.

inizio testo

Note

Segnalazioni e precisazioni

Trattamento dei dati

I dati sui flussi turistici inviati dalle strutture ricettive vengono utilizzati dall'Istituto Nazionale di Statistica per la rilevazione del “Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi”, che è prevista dal Programma statistico nazionale, facendone parte integrante e pertanto ciascun operatore della ricettività è tenuto a fornire quanto richiesto.

I dati raccolti sono trattati nel rispetto della normativa in materia di segreto statistico e, nel caso di dati personali, di protezione di tali dati e sono diffusi in forma aggregata, in modo tale che non sia possibile risalire ai soggetti che li hanno forniti o ai quali si riferiscono.
 

Normativa di riferimento

L.R. 20 dicembre 2016, n. 86 e ss. mm.

L.R. 23 giugno 2003, n. 30 e ss.mm.

D.Lgs. 6 settembre 1989, n. 322 e ss.mm.

inizio testo

Responsabile del Procedimento

Adriana
Pagliai
Telefono: 0574 1835164
inizio testo

Allegati e documenti

inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo

Dove andare

 Ufficio Turismo

Sede
Via Santa Caterina
, 17
 (2° piano)
 - 59100
 Prato
 PO
Telefono: 0574 1835164 - 1835165 - 1835166
Fax: 0574-1837313
OrarioLunedì e giovedì 9.00-13.00 e 15.00-17.00; mercoledì 9.00-13.00.
E-mail turismo@comune.prato.it
Sito web
 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo

Funzionario antiritardo

Rosanna
Tocco
Telefono: 0574 1835034
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 31.08.2018

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it