Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


7.12.2016 - È stato approvato il 25 novembre 2016 il decreto legislativo 222/2016, detto anche SCIA 2, che individua in dettaglio i procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), silenzio-assenso, ecc...
Le pagine informative sono in fase di verifica e aggiornamento per essere adeguate al nuovo decreto che entrerà in vigore a partire dall'11 dicembre 2016.

Che cos'è

I datori di lavoro possono richiedere l’autorizzazione all'installazione di telecamere e/o monitor di videosorveglianza nei luoghi di lavoro, per esigenze di sicurezza (con particolare riguardo all’incolumità delle persone e all’integrità del patrimonio aziendale), oppure per esigenze organizzative e produttive.

Per gli stessi motivi, possono richiedere l’autorizzazione  per registrazioni audio e impianti di geolocalizzazione satellitare mediante gps.

È vietato controllare a distanza l’attività dei lavoratori e la ripresa di luoghi riservati esclusivamente al personale dipendente (spogliatoi, servizi).

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Per richiedere l’autorizzazione all'installazione di telecamere, registrazioni audio e/o impianti di geolocalizzazione satellitare mediante gps sui luoghi di lavoro è necessario presentare la domanda utilizzando la modulistica reperibile nel sito web dell' Ispettorato Territoriale del Lavoro di Prato-Pistoia, moduli INL 17-23-24-25, o recandosi direttamente presso l'Ufficio negli orari di apertura al pubblico.

Documenti da presentare

Il modulo per la domanda deve essere corredato di:

  • Planimetria dei locali con informazioni circa il posizionamento dell’impianto e le postazioni di lavoro;
  • Dettagliata relazione tecnico-descrittiva sulla gestione e l’utilizzo dell’impianto di videosorveglianza, firmata dal Legale Rappresentante. Deve contenere la tipologia del dispositivo di registrazione, il numero e il relativo posizionamento, fascia oraria di attivazione e ogni altra informazione utile alla individuazione della tipologia, costituzione e modalità di funzionamento nel rispetto delle norme in vigore in materia impiantistica, di tutela della privacy e dello “Statuto dei Lavoratori”.

La ditta installatrice deve essere abilitata all’esercizio di tale attività, iscritta alla Camera di Commercio e dovrà rilasciare, a seguito dell’installazione, idonea certificazione sulla conformità circa le norme tecniche vigenti.

inizio testo

Note

Segnalazioni e precisazioni

Normativa di riferimento:

inizio testo

Dove andare

 Ispettorato territoriale del lavoro Prato-Pistoia

Sede
Via Giuseppe Valentini
, 10
 (numeri civici 10c/12 piano 4)
 - 59100
 Prato
 PO
Telefono: 0574 575358
0574 521011
Fax: 0574 551773
OrarioDa lunedì a venerdì 9.00 - 13.00;
martedì e giovedì 9.00 - 13.00 /15.00 - 16.00.
E-mail ITL.Prato-Pistoia@ispettorato.gov.it
PECITL.Prato-Pistoia@pec.ispettorato.gov.it
Sito web
 (sito esterno alla Rete Civica)
 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 15.05.2017

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it