Traduci la pagina con Google Translate:


Che cos'è

È l’attività svolta dai direttori e istruttori di tiro a segno delle sezioni dell'U.I.T.S. (Unione Italiana Tiro a Segno), i quali devono munirsi di apposita autorizzazione, ai sensi dall’art. 31 della L. 18 aprile 1975 n. 110, rilasciata dal Comune, previo accertamento del possesso della capacità tecnica e dei requisiti soggettivi di cui all'art. 9 della stessa Legge.

Per istruttore di tiro si intende la figura riconosciuta come tecnico esperto, in grado di insegnare il corretto uso delle armi in relazione all’attività svolta. Tale capacità viene riconosciuta al soggetto in virtù delle esperienze acquisite o a seguito della partecipazione a corsi specifici.

Per direttore di tiro si intende la figura che ha invece il compito di sovrintendere alle attività eseguite nello svolgimento delle esercitazioni, facendo osservare le norme di sicurezza riguardo al maneggio delle armi. È responsabile dal lato penale e civile in caso di incidente.

Entrambe le figure possono essere ricoperte dallo stesso soggetto, al quale viene rilasciata un'unica autorizzazione che ha validità triennale.

inizio testo

Requisiti

A chi è rivolto

Requisiti soggettivi:

  • possesso dei requisiti morali ai sensi dell’art. 67 del D.Lgs. 159/2011 (Codice delle Leggi Antimafia), degli artt. 11 e 43 del R.D. 773/1931 (TULPS), dell’art. 9 della Legge 18.04.1975 n. 110;

 

Requisiti oggettivi:

  • licenza di porto d’armi (ai sensi dell’art. 61 del R.D. 635/1940) oppure appartenenza all’Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, corpo agenti di custodia o Forze Armate (servizio permanente),oppure iscrizione all’U.N.U.C.I.;
  • certificato di idoneità psico-fisica rilasciata dalla ASL (se non in possesso di porto d’armi in corso di validità);
  • certificato di idoneità tecnica al maneggio delle armi rilasciato dal Presidente della Sezione di tiro a Segno.
inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Per ottenere l’autorizzazione all’esercizio dell’attività di direttore ed istruttore di tiro, oppure il rinnovo della stessa, è necessario inoltrare apposita domanda (vedi Modulistica) esclusivamente attraverso la procedura on-line del Portale telematico regionale, (accessibile dalla pagina SUEAP - Sportello per l'edilizia e le attività produttive) seguendo le indicazioni contenute in “Invio telematico delle Scia per le Attività Produttive con il Portale Regionale”.

Eventuali integrazioni e comunicazioni devono, invece, essere inviate da un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo PEC del Comune di Prato, comune.prato@postacert.toscana.it, con le modalità descritte alla pagina "Disciplina per l’invio telematico delle istanze/comunicazioni al SUEAP".

Documenti da presentare

  • modello di domanda per rilascio/rinnovo di autorizzazione all’esercizio dell’attività di direttore e istruttore di tiro (vedi Modulistica);
  • attestazione del pagamento dei diritti di segreteria SUEAP;
  • dichiarazione del possesso dei requisiti morali firmato digitalmente (vedi Modulistica);
  • certificato di idoneità tecnica al maneggio delle armi della Sezione Tiro a segno di appartenenza;
  • porto d’armi in corso di validità, ai sensi dell’art. 61 del R.D. 635/1940, oppure appartenenza all’Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, corpo agenti di custodia o Forze Armate (servizio permanente),oppure iscrizione all’U.N.U.C.I.;
  • certificazione sanitaria di idoneità all’uso delle armi da fuoco rilasciata dalla ASL (se non in possesso di porto d’armi in corso di validità);
  • se il soggetto che inoltra e/o firma digitalmente l’istanza è diverso dal dichiarante: procura speciale ai sensi dell'art. 1392 c.c. (vedi Modulistica);
  • per i cittadini non UE: copia del permesso di soggiorno ed eventuale richiesta di rinnovo se scaduto;

Costi e modalità di pagamento

Pagamento dei diritti di segreteria SUEAP, per l’avvio del procedimento e per le successive integrazioni, da pagare tramite SERVIZIO T-SERVE, secondo le indicazioni riportate alla pagina Diritti di segreteria e istruttoria per le attività produttive e la polizia amministrativa (“procedimento SUEAP automatico od ordinario” e “diritti per integrazione/conformazione di atti abilitativi”).

Se impossibilitati al pagamento tramite T-SERVE, il versamento deve essere effettuato tramite bonifico bancario o c/c postale intestato alla Tesoreria del Comune di Prato, utilizzando i dati riportati alla sezione IBAN e pagamenti informatici.

Una marca da bollo pari all’importo vigente, da apporre sul modello di domanda, scannerizzandola in modo tale che sia ben leggibile il numero identificativo.

Una marca da bollo pari allo stesso importo, andrà successivamente apposta sull’atto di autorizzazione al momento della consegna.

Tempi e iter della pratica

L’autorizzazione è l’atto finale di un procedimento a istanza di parte (domanda di autorizzazione), con il quale l’amministrazione comunale esprime la volontà che l’attività venga svolta, in quanto si è conclusa positivamente l’istruttoria comprensiva di endoprocedimenti.

L’autorizzazione ha validità triennale, con decorrenza dal giorno del rilascio.

La domanda di rilascio o di rinnovo dell’autorizzazione va presentata 30 giorni prima dell’inizio dell’attività o della scadenza dell’autorizzazione.

A chi rivolgersi

Polizia amministrativa: Tel. 0574.1836855

inizio testo

Note

Segnalazioni e precisazioni

Normativa di riferimento:

  • TULPS, R.D. 18.6.1931 n. 773, artt. 11, 35 e 43;
  • Regolamento di Esecuzione del TULPS, R.D. 06.05.1940 n. 635, art. 76;
  • Artt. 8, 9 e 31 della Legge 18 aprile 1975, n. 110, Norme integrative della disciplina vigente per il controllo delle armi, delle munizioni e degli esplosivi;
  • Art. 163 del D.Lgs. 31.03.1998 n. 112 “Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni e agli Enti Locali”;
  • Regolamento per il procedimento amministrativo, per il diritto di accesso e di informazione e per la tutela della riservatezza dei dati personali, approvato con D.C.C. n. 8 del 24.01.2013;
  • L. 241/1990 “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi”.
inizio testo

Responsabile del Procedimento

Sandra
Piccinini
Telefono: 0574 1836952
inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo

Dove andare

 Sportello per l'edilizia e le attività produttive (Sueap)

Sede
Via Giotto
, 4
 - 59100
 Prato
 PO
Centralino0574 1836855 (attivo il martedi dalle 9.00 - 13.00 e il venerdì dalle 9.00 - 11.00)
Telefono: Servizio di help desk della Rete Regionale dei Suap dedicato al solo supporto tecnico informatico per problemi nell'utilizzo del Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR) delle pratiche:
- Numero verde 800 980102 (con orario 8.00-20.00 dal lunedì al sabato, escluso festivi), fax 055 0481460, email reteregionale-suap@regione.toscana.it

Assistenza telefonica da parte del SUEAP del Comune di Prato, per ogni altro problema amministrativo:
- Numero 0574 1836855, il martedì ore 9.00 - 13.00 e il venerdì ore 9.00 - 11.00
Fax: 0574 1837373 (edilizia)
0574 1837355 (impresa)
OrarioAttività produttive (commercio, artigianato, industria, turismo, polizia amministrativa):
- Informazioni allo sportello, presentandosi direttamente: mercoledì ore 9.00 - 13.00

Attività edilizie
- Informazioni allo sportello (escluso informazioni tecniche), presentandosi direttamente: lunedì 15.00 -17.00 e mercoledì 9.00 - 11.00
- Per i tavoli tecnici vedere dettaglio orari.

Numerazione civica (toponomastica)
- Informazioni allo sportello: giovedì ore 9.00 - 13.00 (presso la sede di Viale Vittorio Veneto n. 9, piano secondo)

E-mail
E-mail: sportelloedilizia@comune.prato.it
 - attivitaeconomiche@comune.prato.it
Sito web
Note

infoedilizie@comune.prato.it (per informazioni sui servizi online di presentazione pratiche)

La sede del SUEAP ospita gli incontri dell'Organismo di Composizione della Crisi da sovraindebitamento.

 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo

Funzionario antiritardo

Riccardo
Pecorario
Telefono: 0574 1836921
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 07.10.2019

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it