Traduci la pagina con Google Translate:


2.12.2019 - SCHEDA IN AGGIORNAMENTO alla L.R. 62 del 23.11.2018 "Codice del Commercio. Testo Unico in materia di commercio in sede fissa e su aree pubbliche, somministrazione di alimenti e bevande, vendita di stampa quotidiana e periodica, distribuzione di carburanti e attività fieristico-espositiva". 

Fino all'entrata in vigore del nuovo regolamento attuativo, continua ad applicarsi, relativamente alle parti compatibili, il regolamento di attuazione della L.R. 28/2005, emanato con D.P.G.R. 15/R/2009.

 

Che cos'è

SEZIONE IN AGGIORNAMENTO

 

Per punti vendita non esclusivi si intendono gli esercizi che, in aggiunta ad altre merci, possono vendere solo quotidiani, solo periodici o entrambe le tipologie di prodotti editoriali, nonché gli esercizi che hanno effettuato la sperimentazione ai sensi dell'articolo 1 della Legge 108/1999 (Nuove norme in materia di punti vendita per la stampa quotidiana e periodica) e ai quali è stata rilasciata l'autorizzazione per la vendita di soli quotidiani, di soli periodici o di entrambe le tipologie di prodotti editoriali. 

Sono punti non esclusivi di vendita, a condizione che l'attività si svolga nell'ambito degli stessi locali:

  • a) le rivendite di generi di monopolio
  • b) gli impianti di distribuzione di carburanti
  • c) i bar, inclusi gli esercizi posti nelle aree di servizio delle autostrade e nell'interno di stazioni ferroviarie, aeroportuali e marittime, ed esclusi altri punti di ristoro, ristoranti, rosticcerie e trattorie
  • d) le medie e le grandi strutture di vendita
  • e) gli esercizi adibiti prevalentemente alla vendita di libri e prodotti editoriali equiparati
  • f) gli esercizi a prevalente (in base al volume di affari) specializzazione di vendita, con esclusivo riferimento ai periodici di identica specializzazione.

I titoli abilitativi per l’esercizio di un punto vendita non esclusivo non possono essere ceduti separatamente dai titoli abilitativi per l’esercizio delle attività di vendita della stampa.

L’attività può essere esercitata, anche stagionalmente, da esercizi commerciali diversi da quelli sopra elencati, qualora nel territorio del Comune, o in una frazione di esso, non esistano punti vendita della stampa quotidiana e periodica. 
 

La vendita della stampa quotidiana e periodica è effettuata nel rispetto delle modalità di cui all'articolo 5 del D.Lgs. 170/2001 (Riordino del sistema di diffusione della stampa quotidiana e periodica).

L'attività può avere carattere stagionale ed essere esercitata anche per un periodo di tempo non inferiore a sessanta giorni e non superiore a 180 giorni.

Il Comune può individuare le zone del proprio territorio alle quali applicare le disposizioni assunte con l’intesa in sede di Conferenza unificata di cui all' [Sito esterno] articolo 4-bis, comma 3, del D.Lgs. 170/2001 .

I punti vendita assicurano la parità di trattamento nella vendita delle pubblicazioni ai sensi, rispettivamente, dell'articolo 8, comma 1, della L. 198/2016 (Istituzione del Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione e deleghe al Governo per la ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell'editoria e dell'emittenza radiofonica e televisiva locale, della disciplina di profili pensionistici dei giornalisti e della composizione e delle competenze del Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti. Procedura per l'affidamento in concessione del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale) e dell'articolo 4, comma 2, del D.Lgs. 170/2001.
 

Con D.C.C. 111 del 20/12/2012 sono stati stabiliti i seguenti criteri per l’apertura di un nuovo esercizio di vendita di quotidiani e periodici, o il trasferimento di sede di un esercizio esistente:

  • superficie in chiave espositiva tale da garantire la parità di trattamento delle diverse testate;
  • adeguamento dei locali alle norme sull'abbattimento delle barriere architettoniche assicurando la visitabilità degli esercizi, con rampe di accesso di inclinazione conforme al vigente regolamento edilizio o in alternativa l’introduzione di campanelli per la segnalazione della presenza;
  • garanzia della presenza, all'interno dei singoli esercizi, di strumenti per la promozione turistica nonché la conoscibilità del territorio, anche con lo sviluppo di servizi aggiuntivi interattivi.

 

inizio testo

Requisiti

A chi è rivolto

Per svolgere l'attività di punto non esclusivo occorre il possesso dei requisiti morali elencati nell'art. 71 del D.Lgs. 59/2010.

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Per l'apertura di una rivendita non esclusiva di giornali si applica il regime amministrativo della SCIA (art. 19 della Legge 241/1990), prevista quando l'attività può essere avviata immediatamente.

Occorre quindi compilare e trasmettere allo Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive (SUEAP) in modalità on line, esclusivamente attraverso il Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR), utilizzando il codice attività 47.71, l'apposito modulo di Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) reperibile nella sezione Modulistica.

Entro 60 giorni il Comune effettua i controlli sulla sussistenza dei requisiti e dei presupposti richiesti per lo svolgimento dell'attività. Qualora venga accertata la carenza di tali requisiti, il Comune può vietare la prosecuzione dell'attività o richiedere all'interessato di conformarla alla normativa vigente.

Costi e modalità di pagamento

A favore del Comune di Prato

Vedi pagina Diritti di segreteria e istruttoria per le attività produttive e la polizia amministrativa.

 

inizio testo

Note

Segnalazioni e precisazioni

Normativa di riferimento:

D.L. 1/2012 "Disposizioni urgenti per la concorrenza, per lo sviluppo delle infrastrutture e per la competitività", convertito nella legge 27/2012, in materia di liberalizzazioni delle attività economiche, che dispone all’articolo 1, "lett. a), l’abrogazione di norme che prevedono limiti numerici, autorizzazioni, licenze, nulla osta o preventivi atti di assenso dell'amministrazione comunque denominati per l'avvio di un'attività economica...", con particolare riferimento all'articolo 39 che ha ribadito la liberalizzazione del sistema di vendita della stampa quotidiana e periodica e disposizioni in materia di diritti connessi al diritto d'autore
 

 

Legge Regionale Toscana n. 62 del 23.11.2018 "Codice del Commercio. Testo Unico in materia di commercio in sede fissa e su aree pubbliche, somministrazione di alimenti e bevande, vendita di stampa quotidiana e periodica, distribuzione di carburanti e attività fieristico-espositiva"

inizio testo

Responsabile del Procedimento

Michela
Lilli
Telefono: 0574 1836926
inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo

Dove andare

 Sportello per l'edilizia e le attività produttive (Sueap)

Sede
Via Giotto
, 4
 - 59100
 Prato
 PO
Centralino0574 1836855 (attivo il martedi dalle 9.00 - 13.00 e il venerdì dalle 9.00 - 11.00)
Telefono: Servizio di help desk della Rete Regionale dei Suap dedicato al solo supporto tecnico informatico per problemi nell'utilizzo del Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR) delle pratiche:
- Numero verde 800 980102 (con orario 8.00-20.00 dal lunedì al sabato, escluso festivi), fax 055 0481460, email reteregionale-suap@regione.toscana.it

Assistenza telefonica da parte del SUEAP del Comune di Prato, per ogni altro problema amministrativo:
- Numero 0574 1836855, il martedì ore 9.00 - 13.00 e il venerdì ore 9.00 - 11.00
Fax: 0574 1837373 (edilizia)
0574 1837355 (impresa)
OrarioAttività produttive (commercio, artigianato, industria, turismo, polizia amministrativa):
- Informazioni allo sportello, presentandosi direttamente: mercoledì ore 9.00 - 13.00

Attività edilizie
- Informazioni allo sportello (escluso informazioni tecniche), presentandosi direttamente: lunedì 15.00 -17.00 e mercoledì 9.00 - 11.00
- Per i tavoli tecnici vedere dettaglio orari.

Numerazione civica (toponomastica)
- Informazioni allo sportello: giovedì ore 9.00 - 13.00 (presso la sede di Viale Vittorio Veneto n. 9, piano secondo)

E-mail
E-mail: sportelloedilizia@comune.prato.it
 - attivitaeconomiche@comune.prato.it
Sito web
Note

infoedilizie@comune.prato.it (per informazioni sui servizi online di presentazione pratiche)

La sede del SUEAP ospita gli incontri dell'Organismo di Composizione della Crisi da sovraindebitamento.

 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo

Funzionario antiritardo

Riccardo
Pecorario
Telefono: 0574 1836921
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 02.12.2019

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it