Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


17.9.2018 - SCHEDA IN AGGIORNAMENTO per adeguarla alle modifiche apportate dalla L.R. 24/2018 al "Testo unico del sistema turistico regionale", approvato con L.R. 86/2016.

 

25.5.2018 - Con L.R. 24/2018 la Regione Toscana interviene revisionando le disposizioni della L.R. 86/2016 (a breve sarà pubblicato il testo coordinato con le modifiche): non viene adeguata la disciplina del condhotel al DPCM n. 13/2018, conseguendone che la L.R. 86/2016 resta disallineata alla nuova normativa statale.

 

7.3.2018 - In vigore dal 21.3.2018 il Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 22 gennaio 2018, n. 13: " Regolamento recante la definizione delle condizioni di esercizio  dei condhotel, nonchè dei criteri e delle modalità' per la rimozione del vincolo di destinazione alberghiera in  caso  di  interventi  edilizi sugli   esercizi   alberghieri   esistenti   e   limitatamente   alla realizzazione della  quota  delle  unità  abitative  a  destinazione residenziale,  ai  sensi  dell'articolo  31  del  D.L. 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla Legge 11 novembre 2014, n. 164"  (GU n. 54 del 6-3-2018).

 

 

Che cos'è

L'art. 23 della Legge Regionale Toscana 86/2016 ("Testo unico del sistema turistico regionale") definisce condhotel, ai sensi dell’articolo 31 del Decreto Legge 133/2014, gli esercizi alberghieri a gestione unitaria, aperti al pubblico, composti da una o più unità immobiliari ubicate nello stesso comune o da parti di esse, che forniscono alloggio, servizi accessori ed eventualmente vitto, in camere destinate alla ricettività e, in forma integrata e complementare, in unità abitative a destinazione residenziale, dotate di servizio autonomo di cucina, la cui superficie non può superare il 40 per cento della superficie complessiva dei compendi immobiliari interessati e, per la parte residenziale, non può in alcun modo beneficiare degli aumenti delle cubature riservate dagli strumenti urbanistici alle superfici destinate a funzioni turistico-ricettive.

Per le condizioni di esercizio dei condhotel e per la rimozione del vincolo di destinazione alberghiera in caso di interventi edilizi sugli esercizi alberghieri esistenti e limitatamente alla realizzazione della quota delle unità abitative a destinazione residenziale, si applicano i criteri e le modalità definiti ai sensi dell’articolo 31, commi 1 e 2, del decreto legge 133/2014 convertito dalla Legge 164/2014.

Al Regolamento statale di cui al D.P.C.M. 22 gennaio 2018, n. 13, in vigore dal 21.3.2018, dovrà adeguarsi entro un anno l'ordinamento regionale.

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Non esiste ancora alcun codice attività nel Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR).

 

inizio testo

Note

Segnalazioni e precisazioni

Riferimenti normativi:

  • articolo  31  del   D.L. 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla Legge 11 novembre 2014, n. 164
  • ​"Testo unico del sistema turistico regionale", approvato con L.R. Toscana 86/2016 e pubblicato sul BURT n. 57 del 28/12/2016
  • D.P.C.M. 22 gennaio 2018, n. 13, in vigore dal 21.3.2018, "Regolamento recante la definizione delle condizioni di esercizio  dei condhotel, nonche' dei criteri e delle modalita' per la rimozione del vincolo di destinazione alberghiera in  caso  di  interventi  edilizi sugli   esercizi   alberghieri   esistenti   e   limitatamente   alla realizzazione della  quota  delle  unita'  abitative  a  destinazione residenziale,  ai  sensi  dell'articolo  31  del   decreto-legge   12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164"  (GU n. 54 del 6-3-2018)
inizio testo

Allegati e documenti

inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 05.12.2018

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it