Traduci la pagina con Google Translate:


19.09.2018 - Ai sensi dell’art.1 del D.Lgs. n. 112/2017, le cooperative sociali e i loro consorzi acquisiscono di diritto la qualifica di imprese sociali.

Che cos'è

Le cooperative sociali sono una speciale categoria di cooperative, a mutualità prevalente di diritto, caratterizzata dal fatto di perseguire l'interesse generale della comunità alla promozione umana e all'integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi e lo svolgimento di attività diverse - agricole, industriali, commerciali o di servizi - finalizzate all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate. 

Esistono quattro tipologie di cooperative sociali:

  • cooperative sociali di tipo A, che svolgono attività socio-sanitare ed educative incluse alcune attività d’impresa di interesse generale (interventi e servizi sociali; interventi e prestazioni sanitarie; prestazioni socio-sanitarie; educazione; istruzione e formazione professionale; formazione extra scolastica finalizzata alla prevenzione della dispersione scolastica e al successo scolastico e formativo, alla prevenzione del bullismo ed al contrasto della povertà educativa; servizi finalizzati all’inserimento o al reinserimento nel mercato del lavoro dei lavoratori e delle persone "svantaggiate o molto svantaggiate");
  • cooperative sociali di tipo B, che svolgono attività diverse - di tipo agricolo, industriale, commerciale o di servizio - finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate;
  • cooperative sociali tipo misto (A+B) o “ad oggetto plurimo” che svolgono sia attività delle cooperative di tipo A, sia di tipo B;
  • consorzi di cooperative sociali, cioè società cooperative aventi la base sociale formata in misura non inferiore al settanta per cento da cooperative sociali.
inizio testo

Requisiti

A chi è rivolto

I requisiti generali necessari per costituire una cooperativa sociale sono:

  • forma giuridica: società cooperativa;
  • disciplina giuridica: norme sulle S.p.A. (società per Azioni) o norme sulle SRL (Società a responsabilità Limitata);
  • numero minino associati: 3 persone fisiche (modello SRL);
  • scopo: mutualistico;
  • mutualità: prevalente di diritto, se vengono rispettate le norme di cui alla L. n. 381/1991;
  • tipologie di soci: lavoratori (cooperatori); volontari, finanziatori, sovventori, utenti,; se vengono utilizzati soci volontari (nella misura massima del 50% dei soci), questi devono essere assicurati contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali ed è corrisposto loro soltanto il rimborso delle spese effettivamente sostenute e documentate;
  • denominazione: deve contenere l’indicazione di “cooperativa sociale”.

     

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Per costituire una cooperativa sociale è necessario:
  1. Redigere un piano d’impresa (il c.d. ‘business plan’);
  2. Creare una base sociale e una compagine lavorativa;
  3. Redigere, nella forma di atto pubblico (quindi, alla presenza del notaio) un Atto costitutivo e uno Statuto;
  4. Iscriversi presso il Registro delle Imprese, al REA - Repertorio Economico Amministrativo e all’Albo Società cooperative.
Le cooperative sociali possono chiedere l'iscrizione all’Albo Regionale delle cooperative sociali per poter godere di benefici fiscali, finanziari e convenzionali specifici per le cooperative sociali
 
Ai fini dell'iscrizione all’Albo Regionale delle cooperative sociali, l’atto costitutivo e lo statuto devono contenere questi elementi:
  • essere costituita da almeno 6 mesi prima della data di presentazione della domanda di iscrizione;
  • attestare esplicitamente l’assenza di fini di lucro;
  • avere nella propria denominazione sociale l’indicazione di "cooperativa sociale";
  • aver previsto finalità solidaristiche per il perseguimento dell’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini;
  • esercitare esclusivamente le seguenti attività:
    Cooperative di tipo A: servizi socio-sanitari ed educativi, incluse le attività d’impresa di interesse generale (interventi e servizi sociali; interventi e prestazioni sanitarie; prestazioni socio-sanitarie; educazione; istruzione e formazione professionale; formazione extra scolastica finalizzata alla prevenzione della dispersione scolastica e al successo scolastico e formativo, alla prevenzione del bullismo ed al contrasto della povertà educativa; servizi finalizzati all’inserimento o al reinserimento nel mercato del lavoro dei lavoratori e delle persone ‘svantaggiate o molto svantaggiate’).
    Cooperative di tipo B: attività diverse - di tipo agricolo, industriale, commerciale o di servizio - finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate.
    Cooperative di tipo A + B, "ad oggetto plurimo": integrazione funzionale fra le 2 tipologie di attività
  • aver previsto espressamente tutti i requisiti delle cooperative a mutualità prevalente: divieto di distribuzione dei dividendi in misura superiore all’interesse massimo dei buoni postali fruttiferi, aumentato di 2 punti e mezzo rispetto al capitale effettivamente versato; divieto di remunerare gli strumenti finanziari offerti in sottoscrizione ai soci cooperatori in misura superiore a 2 punti rispetto al limite massimo previsto per i dividendi; divieto di distribuire le riserve fra i soci cooperatori; obbligo di devoluzione, in caso di scioglimento, dell’intero patrimonio sociale, dedotto soltanto il capitale sociale e i dividendi eventualmente maturati, ai fondi mutualistici per la promozione e lo sviluppo della cooperazione

Costi e modalità di pagamento

La stesura dell'atto costitutivo e lo Statuto sono soggette a spese notarili.

Agli atti costitutivi e alle modifiche statutarie delle cooperative sociali, l’imposta di registro si applica in misura fissa. Tuttavia, le modifiche statutarie sono esenti, oltreché dall’imposta di bollo, anche dall’imposta di registro se hanno lo scopo di adeguare gli atti a modifiche o integrazioni normative.

inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 02.10.2019

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it