Traduci la pagina con Google Translate:


Che cos'è

La nomina dei Presidenti di seggio, individuati tra le persone iscritte nell’apposito Albo, viene effettuata dal Presidente della Corte d’Appello di Firenze e recapitata a domicilio da un messo notificatore.

Coloro che vengono nominati hanno l’obbligo di assolvere l’incarico; nel caso che il Presidente nominato si rifiuti, senza giustificato motivo, o non si trovi presente all’atto dell’insediamento del seggio, si applicano nei suoi confronti le previste sanzioni penali.

Il Presidente di seggio è considerato, per ogni effetto di legge, pubblico ufficiale durante l'esercizio delle sue funzioni.

Compiti e funzioni del Presidente di seggio

  • Nomina il segretario di seggio elettorale;
  • riceve dall’Ufficio elettorale tutto il materiale occorrente per la votazione (bollo della Sezione, elenco degli elettori, manifesti contenenti i nominativi dei candidati, verbali di nomina degli scrutatori, designazioni dei rappresentanti di lista, schede elettorali, matite copiative, urne, etc.)
  • costituisce l'Ufficio elettorale di Sezione, chiamando a farne parte gli scrutatori nominati ed il segretario, da lui stesso designato;
  • sceglie lo scrutatore che assolve anche la funzione di vicepresidente;
  • accredita i rappresentanti di lista eventualmente nominati presso il seggio;
  • sovrintende e garantisce la regolarità di tutte le operazioni compiute dall'Ufficio elettorale di Sezione;
  • può disporre degli agenti della Forza pubblica e delle Forze armate in caso di disordini durante le operazioni elettorali;
  • decide (sentito il parere degli scrutatori) sopra tutte le difficoltà e gli incidenti che siano sollevati intorno alle operazioni della sezione, e sui reclami, anche orali, e le proteste che gli vengono presentati;
  • durante le operazioni di scrutinio, si esprime sull'attribuzione dei voti e delle preferenze;
  • è responsabile della consegna al Sindaco dei plichi contenente i documenti e gli atti relativi alle operazioni elettorali della propria Sezione.

Durante lo spostamento del materiale elettorale dal seggio all'edificio indicato e gestito dall’Ufficio elettorale del Comune, il presidente può essere scortato dalla Forza Pubblica che al contempo garantisce da furti e sostituzioni delle schede scrutinate, e vigila l'operato dei pubblici ufficiali del seggio (presidente e segretario).
La Forza Pubblica è composta da Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili Urbani o altro personale militare che risiede presso il seggio durante le elezioni.
Altre competenze di maggior dettaglio contenute nella guida per i Presidenti di Seggio che il Ministero dell'Interno consegna insieme al materiale elettorale, sono:

  • timbra le schede elettorali in sede di costituzione del seggio (il giorno precedente alle elezioni);
  • sigilla con nastro adesivo porte e finestre dell'aula elettorale durante la chiusura serale del seggio, dal giorno precedente alle elezioni sino allo scrutinio;
  • garantisce una presenza di almeno tre persone nel seggio per tutta la durata dell'ufficio elettorale, delle quali una è il Presidente stesso oppure il vice;
  • consegna le schede all'elettore, le imbuca nell'urna;
  • in fase di spoglio elettorale, apre le schede e decide se sono valide, bianche o nulle. La decisione spetta al solo Presidente, sentiti gli scrutatori, il segretario e i rappresentanti di lista presenti, ma senza una loro votazione in merito a schede bianche o nulle. Eventuali contestazioni di componenti del seggio o dei rappresentanti di lista sono riportate a verbale.

L'ufficio Elettorale rilascia al Presidente il libretto delle istruzioni per la conduzione della propria sezione elettorale che è anche consultabile sul sito del Ministero dell'Interno.

Normativa di riferimento: legge n. 53 del 21/03/1990; DPR 16/5/1960 n. 570; DPR 30/03/1957 n. 361

inizio testo

Requisiti

A chi è rivolto

Per poter essere nominati Presidenti di seggio occorre presentare domanda di iscrizione all’Albo dei Presidenti di seggio

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Entro il ventesimo giorno precedente la consultazione elettorale o referendaria, il Presidente della Corte d’Appello trasmette al Responsabile dell’Ufficio Elettorale l’elenco delle persone nominate Presidente di seggio.
L’Ufficio Elettorale provvede, poi, a notificare la nomina ai diretti interessati tramite i messi notificatori del Comune.

Se il Presidente nominato non può esercitare l’incarico per grave impedimento, deve informare immediatamente l’Ufficio Elettorale, compilando il modulo di rinuncia, allegando la fotocopia del proprio documento e restituendo il foglio della nomina che potrà consegnare di persona, tramite altri o inviare per e-mail.

Costi e modalità di pagamento

Nessun costo.

A chi rivolgersi

Ufficio elettorale.

inizio testo

Responsabile del Procedimento

Simona
Fraschini
Telefono: 0574 1835142
inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo

Dove andare

 Ufficio elettorale

Sede
Piazza Cardinale Niccolò
, 13
 - 59100
 Prato
 PO
Centralino0574 1835159
OrarioDa lunedì a sabato 9.00 - 13.00, giovedì anche il pomeriggio 14.00 - 17.00.

Orari straordinari per ritiro tessera elettorale:
venerdì 24 e sabato 25 maggio: 9.00 - 18.00.
domenica 26 maggio: 7.00 - 23.00

Chiuso al pubblico martedì 27 maggio 2019, dalle 9.00 alle 13.00.
E-mail ufficioelettorale@comune.prato.it
PECelettorale.prato@postacert.toscana.it
Note

La casella di posta elettronica elettoridetenutiricoverati@comune.prato.it è utilizzabile solamente nel periodo elettorale ed è riservata alle comunicazioni relative ai casi di voto in condizioni particolari (detenuti e pazienti ricoverati in case di cura).

 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo

Funzionario antiritardo

Rosanna
Lotti
Telefono: 0574 1835138
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 28.03.2019

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it