Traduci la pagina con Google Translate:


Che cos'è

Per “condizioni particolari” si intendono i seguenti casi:

  1. Ammissione al voto con sentenza del tribunale o attestazione del sindaco
    Riguarda, eventualmente, solo elettori residenti a Prato. Si tratta di quegli elettori che, al blocco delle liste elettorali – che avviene 15 giorni prima di ogni votazione – non si trovano inseriti pur avendone diritto, per svariati motivi, nelle liste elettorali. Queste persone, compresi coloro che sono in possesso di una sentenza del Tribunale che li dichiara elettori, devono, comunque, fare domanda per essere ammessi al voto;
  2. Ammissione al voto nei luoghi di cura (ospedali, cliniche), nelle case di riposo, nei centri di recupero per tossicodipendenti e nei luoghi di detenzione e custodia preventiva (carceri).
    Può riguardare sia elettori residenti a Prato, sia elettori residenti in qualunque altro comune italiano. Si tratta di quelle persone che, per il fatto di trovarsi nei luoghi sopra elencati, non possono andare a votare nel seggio in cui dovrebbero recarsi normalmente. La legge riconosce a queste persone il diritto di votare nel luogo in cui si trovano, purché ne abbiano fatto domanda.

E’ bene precisare, tuttavia, che per i soggetti elencati al punto (2) che non sono residenti a Prato, vale un principio di territorialità rispetto al tipo di elezione che si sta svolgendo. Questo principio stabilisce che un elettore può votare in un seggio diverso da quello assegnato, purché abbia titolo a votare in quella determinata elezione.

Ci spieghiamo con un esempio: poniamo il caso di un elettore, residente a Pistoia, che si trovi ricoverato nell’Ospedale di Prato. Questo elettore potrà votare sicuramente per le elezioni europee, per le politiche e per i referendum (che sono elezioni che riguardano tutto il territorio nazionale), oppure per le regionali (perché riguardano la stessa regione), ma non potrà votare né per le elezioni provinciali, né per le elezioni comunali (perché, appunto, è residente in un altro comune e in un’altra provincia).

inizio testo

Requisiti

A chi è rivolto

  • Agli elettori di cui al punto 1 residenti a Prato che in occasione delle votazioni, pur avendone diritto, non si trovano inseriti nelle liste elettorali del Comune di Prato, per svariati motivi.
  • Agli elettori di cui al punto 2 residenti a Prato o in qualunque altro comune italiano che si trovano, al momento delle votazioni, in luoghi di cura (ospedali, cliniche), case di riposo, centri di recupero per tossicodipendenti e luoghi di detenzione e custodia preventiva (carceri).
inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

  • I soggetti di cui al punto 1, per essere ammessi al voto, devono presentare una domanda, in carta semplice, alla Commissione Elettorale Circondariale di Prato, recandosi di persona esclusivamente all’Ufficio Elettorale del Comune di Prato, che fornisce l’apposito modulo. La domanda può essere presentata, nell’orario di apertura dell’Ufficio Elettorale, in qualunque momento utile per poter andare a votare, anche il giorno stesso delle votazioni, purché la suddetta Commissione abbia il tempo sufficiente per riunirsi;
  • I soggetti di cui al punto 2, per essere ammessi al voto, devono presentare una domanda, in carta semplice, al Sindaco del Comune in cui sono residenti, per il tramite degli uffici amministrativi della struttura in cui si trovano. Saranno poi gli stessi uffici, che forniscono anche gli appositi moduli, a far pervenire al Sindaco la domanda, entro e non oltre il terzo giorno antecedente la data fissata per le votazioni. 

A tutti i soggetti, sia quelli elencati al punto 1 che quelli elencati al punto 2, verrà inviata una comunicazione scritta di ammissione al voto, per il tramite degli Uffici Elettorali dei comuni interessati.

Documenti da presentare

Per essere ammessi al voto:

  • Soggetti elencati al punto 1: domanda alla Commissione Elettorale Circondariale di Prato, per il tramite dell’Ufficio Elettorale del Comune di Prato;
  • Soggetti elencati al punto 2: domanda al Sindaco del comune di residenza, per il tramite degli uffici amministrativi della struttura in cui si trovano.

Per tutti al momento della votazione:

  • documento di identità valido;
  • tessera elettorale;
  • comunicazione scritta di ammissione al voto.

Costi e modalità di pagamento

Nessun costo.

Tempi e iter della pratica

Da poche ore a 1-2 giorni al massimo, secondo i casi.

A chi rivolgersi

Soggetti elencati al punto 1: Ufficio Elettorale;
Soggetti elencati al punto 2: Uffici amministrativi delle strutture in cui si trovano.

inizio testo

Responsabile e antiritardo

Responsabile del Procedimento

Nicola
Malasomma
Telefono: 0574 1835147

Funzionario antiritardo

Emilio
Martuscelli
Telefono: 0574 1835138
inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo

Dove andare

 Ufficio elettorale

Sede
Piazza Cardinale Niccolò
, 13
 - 59100
 Prato
 PO
Centralino0574 1835159
Fax: 0574 1837417
OrarioDal lunedì al sabato ore 9.00 - 13.00
E-mail
E-mail: ufficioelettorale@comune.prato.it
 - elettoridetenutiricoverati@comune.prato.it
Note

La casella di posta elettronica elettoridetenutiricoverati@comune.prato.it è riservata alle comunicazioni relative ai casi di voto in condizioni particolari (detenuti e pazienti ricoverati in case di cura).

 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 07.04.2016

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it