Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


17.10.2018 - Pubblicato il calendario dei fine settimana disponibili per celebrazioni di matrimoni e unioni civili per l'anno 2019 (vedi in Allegati e documenti).

8.02.2018 - Adesso è possibile richiedere il Certificato di unione civile direttamente online alla pagina Certificazioni anagrafiche online.

 

Che cos'è

Il 5 giugno 2016 è entrata in vigore la legge 76 del 20.05.2016 sulla "Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze", ovvero la legge che, tra l'altro, istituisce l'unione civile tra persone dello stesso sesso.

L'unione civile tra persone delle stesso sesso è stata istituita quale specifica formazione sociale ai sensi degli articoli 2 e 3 della Costituzione. L'unione civile si costituisce tra due persone maggiorenni dello stesso sesso mediante dichiarazione davanti all'Ufficiale di stato civile alla presenza di due testimoni.

Non è possibile procedere alla costituzione di una unione civile qualora ricorrano le seguenti cause impeditive:

a) la sussistenza, per una delle parti, di un vincolo matrimoniale o di un'unione civile tra persone dello stesso sesso;

b) l'interdizione di una delle parti per infermità di mente; se l'istanza d'interdizione é soltanto promossa, il pubblico ministero può chiedere che si sospenda la costituzione dell'unione civile; in tal caso il procedimento non può aver luogo finché la sentenza  che ha pronunziato sull'istanza non sia passata in giudicato;

c) la sussistenza tra le parti dei rapporti di cui all'articolo 87, primo comma, del codice civile (rapporti di parentela, affinità, adozione); non possono altresì contrarre unione civile tra persone dello stesso sesso lo zio e il nipote e la zia e la nipote; si applicano le disposizioni di cui al medesimo articolo 87;

d) la condanna definitiva di un contraente per omicidio consumato o tentato nei confronti di chi sia coniugato o unito civilmente con l'altra parte; se é stato disposto soltanto rinvio a giudizio ovvero sentenza di condanna di primo o secondo grado ovvero una misura cautelare la costituzione dell'unione civile tra persone dello stesso sesso è sospesa sino a quando non è pronunziata sentenza di proscioglimento.

La sussistenza di una di tali cause comporta la nullità dell'unione civile.

Con la costituzione di un'unione civile, le parti acquistano gli stessi diritti e assumono gli stessi doveri, in particolare:

  • obbligo reciproco all'assistenza morale e materiale e alla coabitazione;
  • obbligo di contribuire ai bisogni comuni secondo le proprie sostanze e capacità di lavoro professionale e casalingo;
  • diritto/dovere di concordare l'indirizzo della vita familiare e il potere di attuarlo.

La costituzione dell'unione civile è certificata da documento contenente i dati anagrafici delle parti, l'indicazione del loro regime patrimoniale e della loro residenza, oltre ai dati anagrafici e alla residenza dei testimoni. È possibile richiedere il Certificato di unione civile direttamente online alla pagina Certificazioni anagrafiche online.

Per le parti unite civilmente è possibile inoltrare on line richiesta di cittadinanza italiana.

inizio testo

Requisiti

A chi è rivolto

A persone maggiorenni dello stesso sesso

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Dichiarazione e istruttoria

Le parti, o chi le rappresenta, fanno congiuntamente richiesta all’Ufficio di Stato civile di un Comune a loro scelta (vedi in Modulistica il Modulo richiesta). L’Ufficio redige immediatamente il processo verbale della richiesta invitando le parti a comparire di fronte a sé al fine di rendere la dichiarazione costitutiva dell’unione.

Entro 30 giorni dalla richiesta, l’Ufficio procede alla verifica delle dichiarazioni rese acquisendo tutta la documentazione idonea, nonché richiedendo eventuali integrazioni/rettifiche delle stesse.

Nel caso di cittadino straniero occorre presentare anche una dichiarazione dell’Autorità competente del proprio Paese dalla quale risulta che, giusta le leggi cui è sottoposto NULLA OSTA all’unione civile.

Nel giorno indicato dalle parti, le stesse rendono la dichiarazione, personalmente e congiuntamente, alla presenza di due testimoni di voler costituire tra loro l’unione civile. Di tale dichiarazione è redatto apposito verbale.

Nei casi di infermità o altro comprovato impedimento di una delle parti, l’Ufficiale di Stato civile si reca presso il luogo in cui si trova la parte impedita sia nei casi di ricezione della richiesta che per ricevere la dichiarazione di costituzione dell’unione.

In caso di imminente pericolo di vita di una delle parti, l’Ufficiale di Stato civile riceve la dichiarazione di costituzione anche se non vi sia stata precedente richiesta, previo giuramento delle parti sulla sussistenza dei presupposti per la costituzione dell’unione e sull’assenza di cause impeditive.

 

Prendere l'appuntamento

Per avviare la procedura occorre rivolgersi personalmente all’Ufficio di Stato civile, prenotando un appuntamento per presentare la richiesta.

Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero 0574 1835103.

 

Costituzione

L’unione civile è costituita dall’Ufficiale di Stato civile (Sindaco o delegato):

  • dal lunedì al venerdì in orario d’ufficio, presso la sede dei Servizi Demografici e la Sala Unioni in Palazzo Comunale;
  • tutti i sabati mattina dalle ore 9.30 alle ore 12.00; il secondo e quarto sabato pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 18.00 e la seconda e la quarta domenica del mese dalle ore 9.30 alle ore 12.00 e dalle 15.30 alle 18.00.
    Per i mesi di Giugno, Luglio e Settembre viene individuato anche un ulteriore fine settimana.
    Per i mesi di Aprile e Dicembre la costituzione delle unioni civili viene anticipata dal quarto fine settimana al terzo.
    Le date disponibili nel 2018 e nel 2019 sono riepilogate nella sezione "Allegati e documenti"

Documenti da presentare

  • documento di identità
  • autocertificazione (vedi Modulistica)
  • eventuale NULLA OSTA (per cittadini stranieri)
  • marca da bollo di €16.00 (Interpello Agenzia delle Entrate n. 912/2017 ex. art. 1, comma 1, Tariffa Allegato A, D.P.R. 642/1972)

Costi e modalità di pagamento

Tariffe per l'uso delle sale per la costituzione

Le tariffe sono diversificate a seconda della sala e a seconda se le parti siano, o meno, residenti come da allegato Tariffe per l'uso delle sale per la celebrazione (vedi tabella allegata in “Allegati e documenti”).

Pagamento tramite Jolly (terminale pubblico polifunzionale) in contanti o con bancomat senza spese di commissione, o tramite le tabaccherie autorizzate della provincia di Prato o altri punti T-Serve, con spese di commissione.

Le tariffe sono applicate per l'utilizzo della Sala unioni e del Salone consiliare del Palazzo comunale nonché per le sedi esterne individuate dall’Amministrazione (Villa La Limonaia).

 

Tempi e iter della pratica

Dal momento della richiesta occorrono 30 giorni per la verifica delle dichiarazioni rese.

A chi rivolgersi

Rivolgersi alla Responsabile del Procedimento: Claudia Chiarini, email: c.chiarini@comune.prato.it, telefono: 0574 1835103
 

inizio testo

Note

Segnalazioni e precisazioni

Il regime patrimoniale legale tra persone dello stesso sesso è costituito dalla comunione dei beni, salvo diversa pattuizione a favore della separazione dei beni, effettuabile sia in sede di costituzione dell'unione civile che successivamente mediante stipula di apposita convenzione patrimoniale redatta in forma scritta davanti a notaio, con le quali sarà possibile:

  • instaurare il regime della separazione dei beni;
  • costituire un fondo patrimoniale per far fronte ai bisogni della famiglia;
  • apportare modifiche convenzionali al regime della comunione dei beni.

Le procedure per ottenere il divorzio sono le stesse del matrimonio ovvero: divorzio contenzioso presso il tribunale ordinario L. 898/70, accordo davanti ufficiale di stato civile ai sensi articolo 12, legge 162/2014 e accordo perfezionato a seguito di negoziazione assistita ai sensi articolo 6, legge 162/2014. Non è prevista la separazione.

Nella dichiarazione le parti possono indicare il cognome comune che hanno stabilito di assumere per la durata della unione civile. L’altra parte può dichiarare di voler anteporre o posporre il proprio cognome a quello comune. La scelta non comporta variazione della scheda anagrafica.

A seguito di rettifica di sesso, se i coniugi manifestano la volontà di non procedere allo scioglimento/cessazione degli effetti civili del matrimonio, si ha l’automatica instaurazione dell’unione civile tra persone dello stesso sesso, con conseguente annotazione nell’atto di matrimonio e di nascita.

I matrimoni contratti all'estero da persone dello stesso sesso producono gli effetti delle unioni civili regolate dalla legge italiana.

inizio testo

Responsabile del Procedimento

Claudia
Chiarini
Telefono: 0574 1835103
inizio testo

Allegati e documenti

inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo

Dove andare

 Stato civile

Sede
Piazza Cardinale Niccolò
, 13
 - 59100
 Prato
 PO
Numero verde800 732 328 (esclusivamente per denunce di nascita, pubblicazioni di matrimonio)
Centralino0574 1835159
Fax: 0574 1837416
OrarioDa lunedì a sabato 9.00 - 13.00, giovedì pomeriggio 14.00 - 17.00;

Cittadinanza, informazioni o consegna documenti: mercoledì e giovedì 9.00 - 13.00;

Denunce di nascita e pubblicazioni di matrimonio: solo su appuntamento telefonando al numero verde 800 732 328 dal lunedì al venerdì 9.00 - 13.00 e giovedì 14.00 - 17.00.
E-mail servizidemografici@comune.prato.it
PECanagrafestatocivile.prato@postacert.toscana.it
 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo

Funzionario antiritardo

Rosanna
Lotti
Telefono: 0574 1835138
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 17.10.2018

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it