Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


Che cos'è

Oltre all'Amministrazione comunale e ai Consigli circoscrizionali, anche i cittadini possono richiedere un referendum consultivo, come previsto dal Regolamento Comunale della partecipazione (capo V).

La consultazione referendaria può essere promossa su tutte le materie di esclusiva competenza locale e consiste in una proposta di adozione, modifica o revoca di una specifica decisione amministrativa, al fine di cambiare la situazione vigente.

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Per promuovere un referendum consultivo di iniziativa popolare, occorre che i cittadini promotori costituiscano, con la sottoscrizione autenticata nelle forme di legge di almeno duecento elettori del Comune, un Comitato promotore composto da cinque di essi, di cui uno chiamato a svolgere le funzioni di coordinatore e rappresentante.

Le firme devono essere raccolte sugli appositi moduli, stampati a cura del Comitato promotore, in conformità dell'allegato B del Regolamento (sezione "Altre informazioni utili").

Il Comitato promotore prepara la proposta di quesito da sottoporre alla consultazione popolare, allegando le firme dei sottoscrittori e una breve relazione nella quale viene illustrato il tema oggetto della richiesta di consultazione e le sue finalità.
La proposta deve essere intestata al Sindaco e presentata al Dirigente dell'Ufficio Gabinetto del Sindaco che restituirà una copia protocollata al Comitato.

Tempi e iter della pratica

Entro 10 giorni l'Ufficio elettorale accerta il possesso dei requisiti. Entro 30 giorni la commissione per i referendum si pronuncia sull' ammissibilità.

  • Qualora la richiesta referendaria venga dichiarata non ammissibile, il Comitato promotore può entro 30 giorni dalla notifica della decisione, chiedere il pronunciamento del Consiglio Comunale.
  • Nel caso la richiesta di referendum sia giudicata ammissibile, il Comitato promotore entro 90 giorni deve procedere alla raccolta delle firme.

Le firme dei sottoscrittori devono essere in numero non inferiore ad 1/30 degli aventi diritto al voto per le elezioni comunali (vengono conteggiate anche quelle già raccolte per la costituzione del Comitato promotore).

Le firme sono raccolte su appositi moduli, stampati a cura del Comitato Promotore, in conformità all'allegato C del Regolamento della partecipazione (sezione "Altre informazioni utili").
L'amministrazione Comunale garantirà la raccolta delle firme presso le sedi circoscrizionali e gli uffici comunali che verranno appositamente indicati.

Se viene raggiunto il numero di firme prescritto, al Comitato Promotore verrà corrisposta, per un unico quesito referendario, la somma forfettaria di 9.200 euro a titolo di rimborso spese per l'organizzazione del referendum che dovrà essere debitamente rendicontata.

inizio testo

Note

Segnalazioni e precisazioni

Il referendum si svolge in un'unica giornata di domenica compresa tra aprile e giugno oppure tra ottobre e dicembre, non in concomitanza con altre operazioni di voto.

inizio testo

Responsabile del Procedimento

Massimo
Nutini
Telefono: 0574 1836227
inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo

Dove andare

 Ufficio di Gabinetto del Sindaco

Sede
Piazza del Comune
, 2
 (Palazzo Comunale)
 - 59100
 Prato
 PO
Telefono: Anticamera del sindaco: 0574 1836220
Orari particolari in occasione delle festivitàL'ufficio sarà chiuso lunedì 30 aprile.
E-mail gabinetto.sindaco@comune.prato.it
Sito web
 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo

Funzionario antiritardo

Simonetta
Fedeli
Telefono: 0574 1836049
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 11.01.2018

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it