Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


24.04.2017 - Ticket, autocertificazioni ERA, ERB, ERC: cosa fare dal 1° aprile 2017

Dallo scorso 1° aprile, chi ha fatto l'autocertificazione ERA, ERB, ERC (i cui attestati sono scaduti il 31 marzo 2017) dovrà verificare la correttezza della propria posizione economica, online sul sito regionale, ai totem PuntoSi, sulla ricetta o presso la propria azienda sanitaria. Chi ha fatto l'autocertificazione è invitato, dunque, a verificare la correttezza della nuova posizione economica risultante dalla banca dati dell'Agenzia delle entrate. Se il codice della propria fascia economica è corretto, non si dovrà fare niente. Se il codice non è presente o non è corretto, si dovrà fare l'autocertificazione, con la Carta sanitaria elettronica attivata, con le seguenti modalità: direttamente online, all'indirizzo www.regione.toscana.it/servizi-online; con la App Smart SST, disponibile per i sistemi Android e iOS; ai Totem Punto Si oppure recandosi agli sportelli della propria AUSL di riferimento.

Il codice non è presente solo se la fascia economica è superiore a100.000 euro. Se nessun codice è presente sulla ricetta, il cittadino è tenuto a pagare il ticket corrispondente all'importo massimo. L'autocertificazione può essere espletata in ogni momento e non vi sono scadenze. Merita ricordare che prima di un’eventuale prescrizione medica - per beneficiare della fascia corretta - è opportuno autocertificare la propria fascia. Per gli ultrasessantacinquenni esenti per reddito (E01 - E03 - E04) l'autocertificazione eseguita precedentemente non ha scadenza: pertanto, non si dovrà fare niente, salvo che nell'anno precedente non siano cambiate le condizioni reddituali.

Inoltre, dal 1° aprile 2017, tutti i cittadini che intendono avvalersi dell'ISEE ai fini della compartecipazione alla spesa sanitaria dovranno essere in possesso dell'attestazione aggiornata sulla base dell'ISEE 2017.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero verde 800 556 060 oppure consultare il sito internet www.regione.toscana.it/salute o quelli della propria azienda sanitaria o scrivere a ticket.sanita@regione.toscana.it.

Che cos'è

ll ticket sanitario è il costo di una prestazione sanitaria a carico del cittadino. La Regione Toscana ha definito i propri criteri di esenzione dal pagamento del ticket ordinario e del più recente ticket aggiuntivo (Deliberazione della Giunta Regionale Toscana n. 722/2011).

inizio testo

Requisiti

A chi è rivolto

Esenzione da Ticket Ordinario

Sono esenti dal pagamento del ticket ordinario i cittadini con almeno uno dei requisiti sotto elencati.

Per età e reddito, hanno diritto all'esenzione:

  • I cittadini di età inferiore a 6 anni e quelli di età superiore a 65 anni, purché appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a € 36.151,98 annui;
  • I disoccupati, e familiari a carico, con un reddito del nucleo familiare inferiore a € 8.263,31, elevato a € 11.362,05 nel caso di coniuge a carico, più ulteriori € 516,46 per ogni figlio a carico;
  • I titolari di pensione sociale o percettori di assegno sociale e familiari a carico;
  • I titolari di pensione minima di età superiore a 60 anni, e familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 8.263,31, elevato a €11.362,05 nel caso di coniuge a carico, più ulteriori € 516,46 per ogni figlio a carico.

Per motivi di salute o particolari condizioni sociali  hanno diritto all'esenzione gli invalidi, le persone affette da patologie, le donne in gravidanza, eccetera...

Esenzione da Ticket Aggiuntivo

Il costo del ticket aggiuntivo varia a seconda della propria fascia di reddito o, in alternativa, della fascia di valore ISEE.

Sono esenti dal pagamento del ticket aggiuntivo i cittadini con reddito familiare lordo complessivo (oppure valore ISEE) inferiore a € 36.151,98.

Sono previste esenzioni anche per categorie particolari (esempio: invalidi civili al 100%).

L'appartenenza alla fascia di reddito o ISEE deve essere autocertificata direttamente su apposito modello (per le prestazioni sanitarie) o direttamente sulla ricetta (per i farmaci).

I minori in affido sono esenti dal ticket.

Per ulteriori casi di esenzione dal pagamento del ticket sanitario, consultare la sezione "Altre informazioni utili".

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Esenzione da Ticket Ordinario

Per età e reddito occorre essere in possesso del certificato nominativo di esenzione rilasciato dall'Azienda Sanitaria competente su richiesta dell'interessato. Il certificato dovrà essere esibito al medico di famiglia, pediatra o specialista del Servizio Sanitario Regionale al momento della prescrizione di una visita o di un esame; il medico trascriverà sulla ricetta il codice di esenzione riportato sul certificato.

Per motivi di salute o particolari condizioni sociali l'esenzione va richiesta alla propria Azienda Sanitaria che rilascia una tessera di esenzione (permanente o limitata).

 

Rinnovo attestati di esenzione

Per persone che hanno più di 65 anni e un'esenzione E01, E03 e E04, l'attestato ha scadenza illimitata. La Regione ha prorogato la validità dei loro certificati, che possono essere utilizzati sempre a patto che permangano i requisiti che danno diritto ad usufruire dell'esenzione.

Chi ha meno di 65 anni e meno di 6 e i disoccupati devono provvedere al rinnovo.

 

Per maggiori informazioni sul rilascio e rinnovo degli attestati si rimanda al sito dell'Azienda Usl 4:

Orario uffici per rilascio attestati di esenzione età e reddito

Orario uffici per rilascio/rinnovo attestati di esenzione ticket sanitario per disoccupazione, mobilità e cassa integrazione

Documenti da presentare

Modulistica di autocertificazione specifica per i vari casi di esenzione.

Costi e modalità di pagamento

Non ci sono costi per la presentazione dell'autocertificazione.

Tempi e iter della pratica

L'autocertificazione ha effetto immediato per l'ottenimento dell'esenzione.

A chi rivolgersi

Per maggiori dettagli circa i requisiti per le esenzioni e le modalità di presentazione delle autocertificazioni è possibile rivolgersi direttamente alle sedi distrettuali dell'Azienda USL 4:

inizio testo

Note

Segnalazioni e precisazioni

Dal 1° gennaio 2012 il Comune di Prato non rilascia più il proprio modello di esenzione dal ticket. I cittadini che non rientrano nelle categorie di esenzione previste dalla normativa regionale che, per difficoltà economiche, non siano in condizione di sostenere tali spese, potranno eventualmente rivolgersi al distretto socio-sanitario per valutare, assieme all'assistente sociale di riferimento, la possibilità di un percorso di sostegno economico.

inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 24.04.2017

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it