Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


20.06.2018 - Dal 1 luglio 2018 è possibile fare domanda per il bonus sociale idrico rivolto a famiglie in situazione di disagio economico. I requisiti sono gli stessi richiesti per il bonus gas e il bonus elettrico: valore Isee  non superiore ad € 8.107,5, oppure non superiore ad € 20.000 per le famiglie numerose (con 4 o più figli a carico). Le domande devono essere presentate prendendo appuntamento presso i Caaf convenzionati con il Comune (vedi A chi rivolgersi). Il servizio è gratuito.

Il modulo di richiesta è pubblicato sul sito www.arera.it, sul sito www.sgate.anci.it e reso disponibile sui siti internet dei Gestori e degli Enti di Governo dell’Ambito.

Che cos'è

Dal 1 luglio 2018 sarà possibile richiedere il bonus sociale idrico o bonus acqua, che consiste in uno sconto in bolletta per la fornitura di acqua. Si tratta di una misura volta a ridurre la spesa per il servizio di acquedotto di una famiglia in condizione di disagio economico e sociale. 

Consente di non pagare un quantitativo minimo di acqua a persona per anno. Tale quantitativo è stato fissato in 50 litri giorno (18,25 mc di acqua all'anno), corrispondenti al soddisfacimento dei bisogni essenziali, per ogni componente del nucleo familiare.

I requisiti sono gli stessi richiesti per il bonus gas e elettrico. Potranno inoltre automaticamente usufruire del bonus idrico (analogamente a quanto previsto per il bonus elettrico e gas dal decreto legislativo 147/2017 che ha introdotto il Reddito di inclusione) anche i titolari di Carta Acquisti o di Carta ReI.

inizio testo

Requisiti

A chi è rivolto

All'agevolazione potranno accedere tutti i nuclei familiari con i seguenti requisiti:

  • con indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro;
  • con indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro se con almeno 4 figli a carico.

Utenti indiretti o condominiali
Hanno diritto al bonus acqua anche gli utenti che non hanno un contratto di fornitura diretto perchè vivono in condominio e il titolare del contratto di fornitura è il condominio stesso.

Allineamento con bonus gas e elettrico
Agli utenti che al momento della presentazione della domanda per il bonus acqua risulteranno già titolari di un bonus elettrico e/o gas richiesto o rinnovato nel 2018 in modo congiunto (una sola domanda presentata contemporaneamente per il bonus elettrico e gas) o disgiunto (due domande presentate in tempi diversi), verrà riconosciuto un periodo di agevolazione per il bonus idrico allineato al periodo di agevolazione del bonus elettrico e/o gas.

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Per presentare le domande per l'ottenimento del bonus sociale occorre rivolgersi, previo appuntamento, ad uno dei CAAF convenzionati con il Comune (vedi elenco nella sezione "A chi rivolgersi"). Il servizio erogato dai CAAF è gratuito per il cittadino.

Il modulo di richiesta è pubblicato sul sito www.arera.it, sul sito www.sgate.anci.it e reso disponibile sui siti Internet dei Gestori e degli Enti di Governo dell’Ambito

Rinnovo

Se al termine del periodo di prima agevolazione l’utente ha ancora i requisiti necessari per l’ammissione (ISEE entro la soglia stabilita, presenza di un contratto di fornitura per il servizio di acquedotto presso l’abitazione di residenza) può rinnovare la richiesta di bonus presentando apposita domanda presso i CAF abilitati.

La domanda va presentata circa un mese prima della scadenza dell'agevolazione in corso (se, ad esempio, il periodo di agevolazione va dal 1.9.2018 al 1.8.2019, il rinnovo deve essere presentato entro il 30 luglio 2019) al fine di garantire la continuità dell'erogazione. Un'apposita comunicazione viene inviata a tutti gli utenti interessati in prossimità della scadenza, per ricordare la data utile per il rinnovo in continuità. Al momento del rinnovo l’utente deve presentare un'attestazione ISEE valida per il periodo da cui decorre la nuova agevolazione.

 

Documenti da presentare

Oltre al modulo compilato con i propri dati anagrafici e i riferimenti che identificano la fornitura, servono:

  • un documento di identità;
  • un'eventuale delega;
  • un'attestazione ISEE in corso di validità;
  • un'attestazione che contenga i dati di tutti i componenti del nucleo ISEE (nome-cognome e codice fiscale);
  • un'attestazione per il riconoscimento di famiglia numerosa (almeno 4 figli a carico), se l'ISEE è superiore a 8.107,5 euro (ma entro i 20.000 euro).

Le informazioni per identificare la fornitura sono reperibili in bolletta e sono:

  • il codice fornitura;
  • il nominativo del gestore idrico (il soggetto che gestisce il servizio di acquedotto e che emette la fattura).

Nel caso di un utente indiretto queste ultime due informazioni non sono obbligatorie, ma è assolutamente preferibile averle a disposizione al momento della presentazione della domanda.

Tempi e iter della pratica

Dal momento della presentazione della domanda al momento dell’erogazione del bonus acqua possono passare diversi mesi.

1) Se la domanda è stata verificata positivamente dal gestore:

Il gestore ha a disposizione un massimo di 60 giorni per completare le valutazioni di sua competenza e comunicare a SGAte l’ammissione definitiva della domanda o il suo rigetto.

Al termine di questi 60 giorni, se la domanda è stata verificata positivamente dal gestore:

  • gli utenti diretti, riceveranno il bonus in bolletta nella prima fattura utile. Le tempistiche di erogazione del bonus in bolletta dipenderanno anche dalla periodicità di fatturazione prevista dal contratto di fornitura;
  • gli utenti indiretti riceveranno il bonus entro un periodo massimo di ulteriori 60 giorni, in un'unica soluzione dal gestore del servizio idrico con le modalità individuate da quest'ultimo (ad esempio su conto corrente o con assegno circolare non trasferibile).

2) Tutti gli utenti, la cui domanda risulterà respinta, riceveranno una comunicazione con l’indicazione del motivo per cui il gestore non ha potuto confermare l’ammissione.

IMPORTANTE : Il gestore del servizio di acquedotto riconoscerà all’utente, per il solo 2018, oltre al bonus acqua per tutto il periodo di agevolazione individuato secondo le modalità sopra indicate, anche una quota compensativa una tantum per il periodo compreso fra il 1° gennaio 2018 e l’inizio dell’effettivo periodo di agevolazione.

A chi rivolgersi

Le domande possono essere presentate esclusivamente prendendo appuntamento presso uno dei CAAF che hanno stipulato la convenzione con il Comune. Il servizio è gratuito, all'appuntamento occorre presentarsi con tutta la documentazione già fotocopiata.

CAAF convenzionati (fino al 31 dicembre 2018)

  • ACAI Dipendenti e pensionati Srl - via Rinaldesca, 7/1 - tel. 0574 604779
  • ACLI Service Prato - via del Romito, 47 - tel. 0574 442033
  • ACLI Service Prato - via Frescobaldi 54/56 - tel. 0574 814702
  • Associazione “Amica dell'anziano”- via F.Ferrucci 54/A - tel.0574 42086
  • Centro Servizi CISL - via Pallacorda, 5 - tel. 0574 22283;
  • CGIL Toscana Srl - Piazza Mercatale, 89 - tel. 0574 31115 e numero verde 800730800
  • CIA Firenze Servizi Srl - viale Vittorio Veneto, 60 - tel. 0574 33673
  • CNA Servizi Srl - via delle Pleiadi, 49 (c/o centro commerciale Coop) - tel. 0574 630022
  • CNA Servizi Srl -  via A. Zarini, 354/c - tel. 0574 5784;
  • Confartigianato pensionati e dipendenti Srl - via D. Saccenti, 19/21 - tel. 0574 6561
  • Confartigianato pensionati e dipendenti Srl - via Garibaldi, 1 - tel. 0574 604715
  • MCL Servizi Srl – via Milano 12 - tel.0574 433458 e 0574 870376
  • TFDC - Doroteja Uduc - via Pallacorda, 34 - tel. 0574 072781
  • Tutela fiscale del contribuente Pluricon - via Valentini, 7 - tel. 0574 582364
  • UIL – via Sant’Antonio 30 - tel. 0574 25008
inizio testo

Note

Segnalazioni e precisazioni

Per ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero verde 800 166 654 oppure consultare il sito dell'Arera o dello Sportello per il consumatore (vedi Altre informazioni utili).

Sul servizio idrico è possibile richiedere anche l'Agevolazione sulle tariffe idriche 2018 - Bonus integrativo pubblicato da Sds dell'Area pratese: controlla se hai i requisiti.

inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 20.06.2018

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it