Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


Quando il clima è particolarmente afoso, bambini, anziani e persone con malattie croniche dovranno prestare particolare attenzione. Ma alcuni accorgimenti, per evitare possibili disagi e anche rischi più seri, riguardano tutta la popolazione.

Questi i consigli utili.

  • Rimanere in casa nelle ore più calde della giornata (dalle ore 11.00 alle ore 17.00) e, se possibile stare all’ombra o in ambienti ventilati.
  • Evitare attività fisica intensa all'aria aperta durante gli orari più caldi della giornata. Va, comunque, evitata la fascia oraria dalle 12 alle 18 e bisogna prestare particolare attenzione ad un’adeguata idratazione.
  • Assumere liquidi (in particolare acqua) né molto freddi né alcolici. Si deve  bere, anche in assenza dello stimolo della sete, ma non bevande ghiacciate, perché può essere in agguato una congestione dovuta all'introduzione di bevande ghiacciate in un organismo surriscaldato, durante o subito dopo i pasti.
    Si consiglia di bere almeno due litri al giorno, salvo diverso parere del medico, di moderare l'assunzione di bevande gassate e zuccherate, ricche di calorie, di evitare gli alcolici e di limitare l’assunzione di bevande che contengono caffeina.
  • Privilegiare un’alimentazione ricca di frutta e verdura facendo attenzione alla conservazione dei cibi, soprattutto degli alimenti deperibili (latticini, carni, dolci con creme, gelati, ecc.), in quanto le temperature ambientali elevate favoriscono la contaminazione degli alimenti che può determinare patologie gastroenteriche anche gravi.
  • Per quanto riguarda l’abbigliamento è preferibile, indossare vestiti in fibre naturali, meglio se di colore chiaro. Al sole proteggersi con cappelli e occhiali da sole.
  • In ambiente chiuso, schermare finestre e vetrate esposte a sud-sud ovest con tende e/o oscuranti esterni regolabili (persiane, veneziane) per non far entrare il sole. Chiudere le finestre nelle ore più calde della giornata per evitare il riscaldamento delle stanze. Lasciare le finestre aperte durante la notte e nelle prime ore del mattino, così da permettere il necessario ricambio d’aria.
  • I condizionatori vanno usati con moderazione, regolati in modo che la temperatura ambiente sia pari a 25-27°C, mantenendo chiuse le finestre durante il loro funzionamento e utilizzando protezioni oscuranti alle finestre dei locali condizionati per limitare l’esposizione diretta ai raggi solari. Il ventilatore non deve essere mai indirizzato verso le persone, ma regolato in modo da far circolare l’aria in tutto l’ambiente.

Allegati e documenti

inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 15.06.2017

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it