Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


Che cos'

I compiti che il Regolamento, approvato con D.D.C. n. 72 del 31 luglio 2013, attribuisce al Garante consistono nella promozione dell’esercizio dei diritti e delle opportunità di partecipazione alla vita civile dei detenuti e delle persone comunque private della libertà personale residenti, domiciliate o dimoranti nel Comune di Prato, nella sensibilizzazione pubblica sul tema dei diritti umani, nella promozione di iniziative congiunte con altri soggetti pubblici nonché con il mondo dell’associazionismo finalizzate alla realizzazione di progetti utili al reinserimento dei detenuti.

All'attenzione del Garante possono essere inoltrate, anche in via informale, segnalazioni riguardo la violazioni di diritti, garanzie e prerogative delle persone private della libertà personale. Il Garante potrà rivolgersi alle autorità competenti per avere eventuali ulteriori informazioni; segnalare il mancato o inadeguato rispetto di tali diritti e condurre un’opera di assidua informazione e di costante comunicazione alle autorità stesse relativamente alle condizioni dei luoghi di reclusione, con particolare attenzione all’esercizio di diritti riconosciuti ma non adeguatamente tutelati e al rispetto di garanzie la cui applicazione risulti sospesa, contrastata o ritardata nei fatti.

Il Comune di Prato ha nominato quale Garante per i diritti dei detenuti e delle persone private della libertà personale la dott.ssa Ione Toccafondi.

inizio testo

Come si ottiene

A chi rivolgersi

Ufficio del Garante dei diritti dei detenuti

Via Roma n. 101 – 59100 Prato

Telefono n. 0574 1836414

Fax n. 0574 1836424

Email: garantedirittidetenuti@comune.prato.it  

Orario: martedì e giovedì 9.00 - 13.00

inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 04.01.2019

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato sviluppato con il CMS ISWEB di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it