Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


25.01.2018 - Il pagamento del contributo sarà effettuato a partire da martedì 30 gennaio 2018

Chi al momento della domanda ha scelto come forma di riscossione l’accredito su c/c bancario, postale o su carta ricaricabile riceverà l’importo spettante direttamente accreditato sul numero di Iban fornito al momento della domanda.

I beneficiari che al momento della domanda hanno invece scelto la rimessa diretta dovranno recarsi, sempre a partire da martedì 30 gennaio, presso qualsiasi filiale della Banca Intesa San Paolo, muniti di documento di riconoscimento e codice fiscale, per la riscossione in contanti. I beneficiari potranno riscuotere le somme entro 3 mesi dalla data di pagamento. Decorso tale termine decade il diritto alla riscossione. 

06.12.2017 - Pubblicato l’elenco dei beneficiari e degli esclusi relativo al Pacchetto scuola anno scolastico 2017-2018.

Che cos'è

Il Pacchetto scuola è la provvidenza destinata a sostenere la spesa delle famiglie per la frequenza scolastica e viene erogato dal comune di residenza dell’alunno. Pertanto la domanda per ottenere il contributo dovrà essere presentata al Comune dove l’alunno risiede e non dove è situata la scuola.

Con determinazione n. 2017/1254 del 16/05/2017 è stata approvato il Bando per il Pacchetto scuola a.s. 2017/18. Si consiglia di prendere visione del bando.

inizio testo

Requisiti

A chi è rivolto

L’accoglimento della domanda è subordinata al possesso dei seguenti requisiti:

  • frequenza delle scuole secondarie di primo e secondo grado (medie e superiori) statali e paritarie;
  • residenza nel Comune di Prato;
  • indicatore della situazione economica equivalente (Isee) rilasciato nel 2017, non superiore a € 15.000,00 (calcolato secondo le modalità di cui alla normativa vigente);
  • età anagrafica dello studente: non deve essere superiore a 20 anni alla scadenza del presente bando;
  • requisiti di merito per gli studenti della scuola secondaria di I grado e per il primo biennio della scuola secondaria di II grado: qualora lo studente sia ripetente, si iscriva allo stesso istituto scolastico e/o allo stesso indirizzo di studi e abbia i medesimi libri di testo dell’anno precedente, non può richiedere il beneficio per lo stesso anno di corso di studi;
  • requisiti di merito per gli studenti frequentanti le classi 3a, 4a e 5a della scuola secondaria di secondo grado: per poter richiedere il beneficio occorre aver conseguito la promozione alla classe successiva nell’anno scolastico precedente a quello di presentazione della domanda di beneficio.

Gli ultimi tre requisiti non si applicano agli studenti diversamente abili con handicap riconosciuto ai sensi dell’art. 3 comma 3 della legge 104/92 o con invalidità non inferiore al 66%.

 

Assegnazione ed entità del pacchetto scuola

L’importo che verrà erogato a ciascun singolo beneficiario sarà pari almeno al 70% dell’importo standard stabilito dalla Regione Toscana per ciascun ordine e grado di scuola, come da tabella riassuntiva sotto riportata:

Scuola Secondaria I grado

  • I° anno di corso: importo standard 210,00 euro; importo minimo (70%) 147,00 euro
  • II° e III° anno: importo standard 150,00 euro; importo minimo (70%) 105,00 euro

Scuola secondaria II grado

  • I° anno di corso: importo standard 280,00 euro; importo minimo (70%) 196,00 euro
  • II° anno di corso: importo standard 170,00 euro; importo minimo (70%) 119,00 euro
  • III° anno di corso: importo standard 190,00 euro; importo minimo (70%) 133,00 euro
  • IV° anno di corso: importo standard 190,00 euro; importo minimo (70%) 133,00 euro
  • V° anno di corso: importo standard 190,00 euro; importo minimo (70%) 133,00 euro

Il "Pacchetto scuola" sarà assegnato, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, ai richiedenti in possesso dei necessari requisiti, disposti in ordine crescente del valore ISEE.

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

La domanda poteva essere presentata dalle ore 09.00 del 13 giugno 2017 alle ore 13.00 del 12 luglio 2017​, con le seguenti modalità:

  • Rivolgendosi gratuitamente ad uno dei Caaf – Centro Servizi convenzionati, che provvederà a trasmettere la domanda al Comune (recapiti nella sezione A chi rivolgersi);
  • On line, accedendo alla procedura informatica presente sul sito del Comune di Prato (vedi Altre informazioni utili) .

In caso di sospensione del giudizio, l’esito definitivo (promosso o bocciato) dovrà essere comunicato all’Ufficio Pubblica istruzione a pena di esclusione entro il 15 settembre 2017 (vedi Allegati e Documenti)
Il modulo dovrà essere consegnato con le seguenti modalità:

  • a mano, recandosi all’Ufficio Diritto allo studio del Servizio Pubblica Istruzione (1° piano stanza 5) via Santa Caterina 17, Prato nei giorni: lunedi e giovedi 9.00-13.00 e 15.00-17.00 e mercoledi 9.00-13.00;
  • e-mail dirittostudio@comune.prato.it, allegando il documento di identità del dichiarante.

Si ricorda che, ai sensi del bando, la dichiarazione deve contenere, oltre all’esito definitivo dell’esame di riparazione, anche la dichiarazione (in caso di bocciatura) di non aver  mantenuto gli  stessi libri di testo.  

Tempi e iter della pratica

Graduatorie

Con determinazione n. 3544 del 05.12.2017 è stato approvato l’elenco definitivo dei beneficiari e degli esclusi relativo al Pacchetto scuola anno scolastico 2017-2018.

L'elenco è redatto secondo l'ordine di numero progressivo di pratica. Il n° di pratica è riportato in alto a sinistra sulla domanda cartacea e rilasciato al richiedente al momento della richiesta.
L'importo indicato nella colonna "Contributo in €" è la cifra erogata per ogni domanda presentata. Risulterà "esclusa" la pratica che, a seguito dei controlli da parte dell'Amministrazione, non riscontri più i requisiti di ammissibilità.

Pagamenti

Il pagamento del contributo “Pacchetto scuola a.s.2017/2018” sarà effettuato a partire dal 30 gennaio 2018

I contributi verranno erogati tramite accredito su c/c bancario/postale o tramite rimessa diretta presso tutte le filiali della Banca Intesa Sanpaolo munito di documento d'identità. Per chi ha scelto la rimessa diretta, i beneficiari potranno riscuotere le somme entro 3 mesi dalla data di pagamento. Decorso tale termine decade il diritto alla riscossione.

Eventuali somme non riscosse, potranno essere utilizzate dall'Amministrazione comunale per il finanziamento dei contributi per il diritto allo studio degli anni scolastici successivi.

Stato di avanzamento della pratica

Pubblicazione bando: 16.05.2017
Rettifica bando: 25.05.2017
Presentazione domande: dalle ore 09.00 del 13 giugno 2017 alle ore 13.00 del 12 luglio 2017
Approvato l’elenco degli ammessi e dei non ammessi (D. D. 2544 del 28/09/2017)
Approvato l'elenco definitivo dei beneficiari e degli esclusi (D.D n. 3544 del 05.12.2017)

A chi rivolgersi

​Per informazioni: Ufficio Relazioni con il Pubblico Multiente

Per ulteriori informazioni rivolgersi all'ufficio Pubblica istruzione

inizio testo

Responsabile e antiritardo

Responsabile del Procedimento

Donatella
Palmieri
Telefono: 05741835129

Funzionario antiritardo

Simonetta
Fedeli
Telefono: 0574 1836049
inizio testo

Allegati e documenti

inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 25.01.2018

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it