Comune di Prato


Traduci la pagina con Google Translate:


Che cos'è

Il Comune di Prato con Delibera di Consiglio Comunale n. 20 del 31/01/2017 ha stabilito di regolamentare la definizione agevolata delle proprie entrate, anche tributarie, secondo quanto previsto dall’art. 6-ter del dl 193/2016.

Sono ammesse alla definizione agevolata le ingiunzioni notificate negli anni dal 2000 al 2016 relative a tutti i tributi ed a tutte le entrate non tributarie di spettanza comunale con l’esclusione delle somme dovute in base a sentenze di condanna.

La definizione agevolata consiste nell’esclusione dal pagamento degli importi dovuti a titolo di sanzione amministrativo tributaria.

Con riferimento alle sanzioni amministrative relative a violazioni al Codice della Strada la definizione agevolata consiste nell’esclusione dal pagamento dei soli importi dovuti a titolo di interessi.

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

I contribuenti e gli utenti interessati potranno dichiarare la loro volontà di aderire alla definizione agevolata con le seguenti modalità:

  1. trasmissione all’Amministrazione o a Società Risorse S.p.A. di apposito modello disponibile sul sito della Società Risorse S.p.A alla pagina Come aderire alla definizione agevolata.
  2. dove possibile la Società Risorse S.p.A. invierà ai contribuenti apposita informativa contenente il riepilogo dei debiti e l’importo complessivo da pagare, il tal caso il contribuente potrà aderire mediante il pagamento degli importi dovuti nei modi e nei termini nella stessa indicati. Qualora si volesse procedere ad una definizione solo parziale potrà essere fatto solo utilizzando il modello di cui al punto 1.

Per maggiori informazioni vedi Definizione agevolata di Sori.

inizio testo
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 08.06.2017

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it