salta la barra Comune di Prato » Sportello animali Il Riccio » Animali e igiene pubblica » Animali portatori di rischi infettivi
Comune di Prato

Animali e igiene pubblica

Zanzara tigre, pappataci e insetti portatori di rischi infettivi

Per ridurre la presenza sul territorio di ogni tipo di insetti portatori di rischi infettivi occorre:
- evitare la formazione di raccolte d’acqua stagnante anche in piccole quantità;
- svuotare settimanalmente nel terreno, e non nei tombini, l’acqua dei sottovasi, dei piccoli abbeveratoi, degli annaffiatoi o di altri contenitori;
- coprire con zanzariere, o con teli di plastica senza creare avvallamenti, i contenitori d’acqua (vecchie vasche, bidoni, sottovasi, fusti...) utilizzati nell’orto o per l’allevamento di animali;
- mettere i pesci che si cibano di larve (cambuse o pesci rossi) nelle vasche o fontane ornamentali;
- in assenza di precipitazioni atmosferiche, dotare i tombini del giardino, del cortile o del condominio di rete antizanzare;
- richiedere il sopralluogo per verificare eventuali focolai larvali e consentire l’ingresso del personale dell’Alia Spa affinché possa procedere al controllo delle proprietà private.

In tutte le farmacie si possono trovare prodotti antilarvali biologici a base di bacillus thuringensis, da utilizzare per il trattamento dei tombini, stagni, fontane, sottovasi, e altro.

L’Alia Spa effettua servizi di disinfestazione su aree pubbliche e private.

Ultimo aggiornamento dei contenuti:
mercoledì 17 ottobre 2018

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it