salta la barra Comune di Prato » PAES » Cos'è il PAES
Logo PAES - Piano Azione Energia Sostenibile del Comune di Prato     Logo Comune di Prato

-20% di CO2 entro il 2020

PAES

Cos'è il PAES

Il PAES, Piano d'azione per l'energia sostenibile, è un documento che mostra come i Comuni che hanno aderito al Patto dei Sindaci raggiungeranno il proprio obiettivo di riduzione di emissioni inquinanti in atmosfera (CO2) entro il 2020. Il PAES rappresenta l’occasione per favorire una migliore integrazione delle politiche ambientali del territorio pratese, tenendo conto dei potenziali effetti derivanti dalla pianificazione attuale e futura.

Il PAES del Comune di Prato

Il PAES è stato approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 97 del 10.12.2015 e si collega sia al Nuovo Piano Strutturale (PS) in vigore dal 24.04.2013 che al Piano Energetico Comunale (PEC) adottato con Delibera di Giunta Comunale n. 107 del 25.11.2013. Ha anche collegamenti con il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS), adottato a novembre 2016, e con il Piano Operativo (PO), che configurerà la pianificazione urbanistica per il periodo compreso tra il 2016 ed il 2021.

Il PAES è un documento di pianificazione e programmazione delle politiche per la riduzione dei gas che alterano il clima. Il piano propone 90 azioni e misure specifiche e che l'Amministrazione pensa di attuare per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione, oltre ad individuare i tempi e i riferimenti per l’attuazione delle singole azioni.

Target principali della strategia sono:

  • la riqualificazione energetica del patrimonio pubblico (edifici, illuminazione pubblica, ecc.);
  • la riduzione dei consumi e aumento dell’efficienza energetica nei settori privati (comparto edilizio residenziale e terziario, attività produttive, trasporti);
  • l’incremento della produzione e dell’utilizzo delle energie rinnovabili;
  • lo sviluppo di  una cultura del risparmio e dell’uso razionale dell’energia tra i cittadini, gli operatori e le imprese del territorio.

Il PAES comprende un Inventario di Base delle Emissioni (IBE), il documento che permette di identificare le principali fonti antropiche (generate da attività umane) di emissioni di CO2 e quindi di assegnare l'opportuna priorità alle relative misure di riduzione.

Una volta che si conosce quanto e dove si consuma, attraverso l’IBE, è più facile trovare la soluzione. Ad esempio, se si consuma molta elettricità, prima dobbiamo trovare le soluzioni per ridurne il consumo, poi bisognerà fare attenzione a produrla con sistemi puliti, cioè che non generano emissioni.

L'anno di riferimento per il Comune di Prato è il 2009; da quell'anno vengono contabilizzate tutte le Azioni che diminuiscono le emissioni di CO2 per il raggiungimento del -20% nel 2020.
La riduzione delle emissioni attesa al 2020 a seguito della realizzazione delle azioni è pari complessivamente a 233.973 tonnellate (-24% rispetto al 2009).

L’obiettivo del PAES del Comune di Prato supera quindi l'obiettivo minimo del -20% richiesto dal Patto dei Sindaci.

Inoltre, ciascuno può fare qualcosa, nella sua vita di tutti i giorni: dall’andare a piedi o in bicicletta a scuola, spegnere le luci nei locali dove non c’è nessuno, usare lampadine a risparmio energetico, non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici, e così via, con i piccoli gesti quotidiani. Proteggere l'ambiente aiuterà non soltanto a contrastare il riscaldamento globale, ma anche a preservare l'ecosistema e la biodiversità, quindi la stessa vita umana: "il futuro sta nelle mani di tutti".
Per sapere come autare personalmente l'ambiente e risparmiare energia consulta il Portale dell'Energia.

Scarica il PAES approvato

Il piano è stato approvato con DCC n. 97 del 10.12.2015:

 




- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it