salta la barra Comune di Prato » Buone prassi e cooperazioni » Progetti conclusi » Comunicazione istituzionale integrata

Comune di Prato

Buone pratiche e cooperazioni del Comune di Prato

Buone prassi e cooperazioni

Comunicazione istituzionale integrata

Settori comunali coinvolti

Servizio Comunicazione 
Sistema Informativo

Ruolo del Comune di Prato: Partner

Obiettivi e descrizione del progetto

L'obiettivo del progetto è quello di sviluppare una rete di referenti interni per la comunicazione presso i servizi/uffici ed un coordinamento tra gli uffici che si occupano di comunicazione; tale coordinamento dovrà, attraverso lo sviluppo di nuovi strumenti di comunicazione (webmail, intranet/internet), gestire i flussi di comunicazione che originano dalla rete dei referenti e presidiare le attività di comunicazione interna/esterna in maniera integrata. Al fine di rendere operative sia la rete dei referenti che il coordinamento degli uffici di comunicazione risulta necessario implementare nuovi strumenti di comunicazione.
Gli obiettivi specifici del progetto sono quindi:
- creare un gruppo trasversale, la rete dei referenti per la comunicazione
- diffondere e condividere gli obiettivi di programmazione e le informazioni trasversali relative al lavoro e al rapporto di lavoro
- avere uno strumento di facile utilizzo che permetta ai referenti di poter pubblicare direttamente (in modo decentrato) e senza particolari conoscenze tecniche le informazioni che li riguardano
- veicolare il messaggio che il servizio comunicazione è un servizio di supporto e consulenziale per gli altri servizi.
- migliorare le funzioni di comunicazione istituzionale rivolta all'interno e all'esterno
- definire, realizzare e diffondere modelli di comunicazione integrata
- promuovere nuovi modelli e processi di produzione delle informazioni e dei servizi
- facilitare il lavoro di gruppo e la programmazione degli interventi di comunicazione
- stimolare la condivisione degli obiettivi nell'ottica dell'ente nella sua interezza e non solo del singolo servizio
- stimolare la consapevolezza della necessità di dare un'immagine unica dell'ente

Il Comune di Prato, assieme alla Provincia, ai comuni ed enti del territorio, ha avviato dal 1995 un percorso che lo ha visto impegnato con convinzione nello sviluppo di attività di comunicazione.
Il progetto Ponet del 1996, da cui hanno preso vita l'omonima rete civica, l'Ufficio per le Relazioni con il Pubblico multiente (Comune, Provincia, Prefettura) e il progetto banche dati condivise, ha costituito un momento iniziale, cui hanno fatto seguito iniziative sempre più specifiche e dichiaratamente votate all'integrazione delle attività di comunicazione, con un approccio che tenesse conto dell'ambito territoriale provinciale.
Sono state infatti sviluppate una serie di iniziative nei comuni della provincia, -tra questi i comuni di Montemurlo e Cantagallo-, con l'intento di diffondere delle linee guida e degli standard sia sul fronte delle nuove tecnologie, che delle attività di comunicazione interna/esterna, in modo da garantire omogeneità e le medesime modalità di fruizione delle informazioni da parte degli utenti.
Considerata, quindi, la consuetudine tra queste amministrazioni nel gestire le attività di comunicazione con modalità comuni e la contiguità territoriale, si è ritenuto opportuno sviluppare un progetto di comunicazione integrata da applicare, in prima battuta, ad un numero ridotto di comuni della provincia (Montemurlo e Cantagallo oltre a Prato) e, in una seconda fase, a tutti i comuni della provincia.
L'esigenza è quella di integrare le attività di comunicazione all'interno dell'ente con l'intento di diffondere delle linee guida e degli standard sia sul fronte delle nuove tecnologie, che delle attività di comunicazione interna/esterna, in modo da garantire omogeneità e le medesime modalità di fruizione delle informazioni da parte degli utenti. 
In particolare il progetto prevede: 
1) la creazione di una rete di referenti interni per la comunicazione presso i singoli servizi comunali;
2) la realizzazione di un coordinamento degli uffici che si occupano di comunicazione;
3) lo sviluppo degli strumenti della comunicazione interna/esterna: intranet, webmail e nuovo sito internet. 
In particolare il sistema intranet, deve consentire una facile gestione dei contenuti ed un'elevata accessibilità agli stessi; è infatti necessario che i contenuti informativi vengano pubblicati direttamente dai referenti, sotto il coordinamento di una redazione centrale presieduta dall'ufficio che si occupa di comunicazione interna;
La webmail ha lo scopo di mettere in condizione gli utenti interni di gestire la propria posta attraverso una qualsiasi postazione di lavoro dotato di un browser web; la lettura e l'invio dei messaggi diventeranno così attività flessibili e svincolate dall'accesso a specifiche macchine e configurazioni, con l'ulteriore vantaggio, in termini di sicurezza e accessibilità, di poter archiviare la posta inviata/ricevuta in cartelle di rete anziché nella memoria fissa del singolo PC.
Il nuovo strumento per la gestione dei contenuti del sito internet istituzionale, analogamente al sistema intranet, consentirà una gestione dei contenuti da parte dei referenti, stavolta sotto il coordinamento dell'URP.

Enti coinvolti

1) Comune di Prato - http://www.comune.prato.it/
2) Università degli studi di Siena - http://www.unisi.it/
3) Comune di Cantagallo - http://www.comune.cantagallo.po.it/
4) Comune di Montemurlo - http://www.comune.montemurlo.po.it/

Finanziamento

Stato Italiano, gli enti promotori
Il progetto è cofinanziato per una percentuale del 46%.
Il progetto è finanziato dal Dipartimento della Funzione Pubblica

Tempistica

Progetto pluriennale
Data inizio: 01-09-2003
Data fine: 31-05-2004


Ultimo aggiornamento dei contenuti:
giovedì 11 ottobre 2018
- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it