Comune di Prato

Buone pratiche e cooperazioni del Comune di Prato

Buone prassi e cooperazioni

Progetto EASY.COM

Progetto EASY.COM
Ruolo del Comune di Prato: Responsabile del progetto

Obiettivi e descrizione del progetto

1) Erogare informazioni anche geolocalizzate sui servizi scolastici e sociali della città ai genitori migranti attraverso canali come smartphone, tablet, terminali self-service, etc. 
2) Facilitare le comunicazioni scuola-famiglia attraverso una apposita piattaforma multilingua e l'utilizzo di contenuti in formato verbale ed iconico. 
3) Sostenere l'integrazione delle donne migranti attraverso corsi di lingua erogati anche in podcast. 
4) Migliorare la conoscenza della lingua italiana nelle classi di scuola secondaria primo ciclo attraverso l'erogazione di unità didattiche multimediali semplificate. 
5) Estendere la copertura wi-fi nelle scuole e in altre zone ad accesso pubblico.
6) Costruzione di un portale web di aggregazione per la popolazione immigrata. 
7) Facilitare le relazioni promuovendo l'accesso ai social network anche con strumenti di mediazione linguistica. 
8) Mettere a disposizione un servizio di mediazione linguistico-culturale online per il supporto alle comunità migranti.
 
Il progetto si propone di agevolare le comunità migranti della città di Prato nell'accesso alle informazioni utili alla vita sociale attraverso le nuove tecnologie e di rendere i cittadini residenti, italiani e stranieri, maggiormente consapevoli delle opportunità offerte dai molteplici mezzi della comunicazione contemporanea: la parola pronunciata o scritta su un foglio, diventa immagine e carattere attraverso i media, i display dei telefonini, i supporti multimediali, gli schermi del computer o dei video in città. Le scuole e le piazze della città diventano i luoghi in cui si sviluppano la comunicazione e la condivisione, sia mediate dalle nuove tecnologie di telecomunicazione, sia sviluppate attraverso eventi a partecipazione collettiva, per migliorare l'inserimento dei cittadini migranti nella vita sociale della città.
Attraverso diversi canali informativi, in particolare app sviluppate per smartphone e tablet, le famiglie migranti riceveranno informazioni sui servizi scolastici e sociali di loro interesse e potranno comunicare con la scuola nelle diverse lingue, attraverso contenuti non solo verbali ma anche iconici, per favorire la diffusione delle informazioni anche fra coloro che utilizzano lingue o dialetti non consueti o che non sono particolarmente alfabetizzati. I medesimi strumenti di comunicazione, incluso invio di SMS e podcast, saranno utilizzati per coinvolgere le donne migranti nei corsi di lingua e nelle opportunità offerte dalla città. Saranno sviluppati contenuti didattici multimediali semplificati per l'apprendimento della lingua, da erogare nelle scuole attraverso le lavagne multimediali ed i tablet. Saranno sviluppate relazioni anche sui social network per favorire l'accesso alle informazioni anche attraverso un supporto di mediazione linguistica fornito da esperti mediatori linguistico-culturali e l'integrazione di tutte le basi informative in un unico portale.

Enti coinvolti

1) Comune di Prato - http://www.comune.prato.it/
2) PIN S.c.r.l. Servizi Didattici e Scientifici per l'Università di Firenze - http://www.pin.unifi.it/

Finanziamento

Fondazione Telecom Italia per un importo totale di 365.797,00 €
Quota finanziamento per Comune di Prato 153.797,00 €
Percentuale finanziamento 58 %

Tempistica

Progetto pluriennale
Data inizio: 01-03-2015
Data fine: 01-03-2017


Ultimo aggiornamento dei contenuti:
martedì 11 maggio 2021
- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it