salta la barra Comune di Prato » Buone prassi e cooperazioni » Progetti conclusi » Web Map Services - Condivisione dati territoriali

Comune di Prato

Buone pratiche e cooperazioni del Comune di Prato

Buone prassi e cooperazioni

Web Map Services - Condivisione dati territoriali

Settori comunali coinvolti

Sistema informativo
Programmazione e governo del territorio

Ruolo del Comune di Prato: Coordinatore

Obiettivi e descrizione del progetto

L'obiettivo principale è sviluppare, tramite la collaborazione tra Comune, Ordini professionali e Unione industriali, servizi di tipo Web Map Service, che consentano la fruizione completa di mappe messe a disposizione via Web.
In questo modo sarà possibile:
- consentire a tutti gli enti coinvolti nel progetto di condividere le informazioni cartografiche in tempo reale;
- aumentare l'efficienza dei vari enti, permettendo a ciascuno di investire sui soli strati informativi di sua competenza;
- sperimentare l'utilizzo di standard internazionali aperti;
- sperimentare l'utilizzo di tecnologie Open Source e Free.

Il progetto prevede la condivisione via Web di informazioni cartografiche tra Comune, Ordine degli avvocati, Ordine degli ingegneri e Unione industriali.
Quando un ente o un ordine professionale utilizza cartografia a scopo di progettazione, analisi o rappresentazione ha, da un lato, la necessità di accedere a informazioni di competenza di altri enti o pubbliche amministrazioni, dall'altro, attraverso il proprio lavoro, integra e arricchisce queste informazioni con i dati di propria competenza.
Per fare un esempio concreto supponiamo che l’ordine degli Ingegneri abbia l’esigenza di posizionare sulla mappa di Prato tutti i suoi iscritti: in questo caso l’ordine degli Ingegneri ha specifica competenza sul posizionamento degli iscritti, mentre la mappa di Prato, indispensabile per la "lettura" delle informazioni, è di competenza del Comune. Entrambi gli strati informativi cambiano nel tempo con discreta frequenza. Attualmente una situazione come quella descritta nell’esempio dovrebbe essere gestita mediante periodica fornitura dei dati aggiornati da parte del Comune all'ordine degli Ingegneri.
L’architettura prevista da questo progetto prevede invece la realizzazione da parte del Comune di un servizio Web secondo le specifiche dell’Open Gis Consortium (http://www.opengeospatial.org). Questa modalità è radicalmente diversa dalla semplice pubblicazione web di mappe poiché non fornisce una visualizzazione della mappa, ma la mappa stessa in un formato standard, riutilizzabile all'interno di programmi e siti web di terze parti, con o senza la presenza di altri strati informativi. Viene quindi pubblicata non una rappresentazione dal dato territoriale, ma il dato stesso in formato sufficientemente elementare da poter essere assemblato con altri. 
Per riprendere l'esempio:
- Il Comune di Prato costruisce e pubblica un Web Map Service delle strade comunali
- l’ordine degli Ingegneri mette a punto le sue procedure e siti web che, insieme allo strato informativo su cui ha provveduto a posizionare geograficamente i suoi iscritti, utilizza il Web Map Service pubblicato dal Comune per la visualizzazione delle strade; in questo modo il dato delle strade è prelevato ad ogni interrogazione dal server del Comune, risultando in ogni momento aggiornato.

Enti coinvolti

1) Ordine degli ingegneri di Prato - http://www.ordineingegneri.prato.it/
2) Ordine degli architetti di Prato - http://www.po.archiworld.it/
3) Regione Toscana - http://www.regione.toscana.it
4) Unione Industriale Pratese - http://www.ui.prato.it/unionedigitale/

Finanziamento

Regione Toscana
Il progetto è finanziato per un importo di € 18.000.

Tempistica

Progetto pluriennale
Data inizio: 01-01-2005
Data fine: 31-12-2006


Ultimo aggiornamento dei contenuti:
lunedì 15 ottobre 2018
- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it