Traduci la pagina con Google Translate:


12.10.2020 - Con Legge Regione Toscana 68/2020, pubblicata sul BURT il 29/07/20, è stata modificata la L.R. 62/201 (Codice regionale del Commercio), aggiungendo un art. 40-bis che tratta specificamente dei mercatini degli hobbisti.

Per le modalità operative del rilascio del tesserino e della sua vidimazione saranno assunte, a breve, determinazioni procedurali coordinate tra tutti i Comuni del territorio provinciale di Prato. 

Seguiranno opportuni aggiornamenti.

Che cos'è

I mercatini degli hobbisti sono disciplinati dalla Legge Regione Toscana 68/2020, pubblicata sul BURT il 29/07/2020, che modificando la L.R. 62/2018 (Codice del Commercio) vi ha introdotto un articolo 40-bis.

Nei mercatini degli hobbisti, i partecipanti vendono o barattano, in modo saltuario o occasionale, merci da loro stessi prodotte di modico valore, che non superino il prezzo unitario di euro 100,00, per un valore complessivo della merce esibita non superiore a euro 1.000,00.

 

Requisiti e obblighi di ciascun hobbista 

  • deve essere in possesso dei requisiti di onorabilità di cui all’articolo 11 del Codice regionale del Commercio
  • deve essere in possesso del tesserino di riconoscimento rilasciato dal Comune di residenza o, se non residente in Toscana, dal Comune nel quale si svolge la prima manifestazione a cui chiede di partecipare

  • ai fini del rilascio del tesserino, attesta che le merci messe in vendita sono da lui stesso prodotte, ai sensi dell’articolo 47 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa)

  • esibisce il tesserino per la vidimazione a ogni manifestazione cui partecipa, fornendo anche l’elenco completo dei beni che intende vendere o barattare; l’elenco contiene la descrizione delle tipologie dei beni e il relativo prezzo al pubblico 

  • non può partecipare a un numero di manifestazioni superiore a sei ogni anno
  • non può farsi sostituire da altri soggetti nell’esercizio della propria attività
  • applica alle merci in vendita le disposizioni di cui all’articolo 100 del Codice regionale del Commercio in materia di pubblicità dei prezzi.

 

Il tesserino di riconoscimento

  • è rilasciato dallo Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive (SUEAP) e contiene le generalità e la fotografia del partecipante ed un numero di spazi per la vidimazione non superiore a sei
  • ha validità annuale, a partire dalla data di rilascio, su tutto il territorio regionale
  • non è cedibile
  • deve essere esposto in modo ben visibile durante lo svolgimento delle manifestazioni
  • deve essere vidimato dal Comune organizzatore della manifestazione, anche se la gestione della stessa è affidata a soggetti diversi. In caso di manifestazioni della durata di due giorni consecutivi, la partecipazione si considera unitaria e la vidimazione è unica
  • viene ritirato in caso di perdita dei requisiti di onorabilità di cui all’articolo 11 del Codice regionale del Commercio.

 

 

inizio testo

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Per il rilascio del tesserino di riconoscimento, l'hobbista - residente a Prato o, non residente in Toscana, che intende svolgere a Prato la prima manifestazione a cui chiede di partecipare - deve presentare domanda compilando l'apposito modulo, completo di fotografia, dichiarazioni e attestazioni necessarie, da trasmettere al Comune esclusivamente in modalità on line, mediante PEC, indirizzando a comune.prato@postacert.toscana.it.

Completata l'istruttoria della richiesta, il tesserino numerato, con le generalità e la fotografia dell'hobbista, dotato di un numero di spazi per la vidimazione non superiore a sei, è rilasciato con validità annuale e in formato cartaceo dallo Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive (SUEAP) e consegnato all'interessato o suo delegato, nei giorni di ricevimento del pubblico, previo appuntamento da concordare.

Il tesserino viene ritirato in caso di perdita da parte dell'hobbista dei requisiti di onorabilità di cui all’articolo 11 del Codice Regionale del Commercio.

 

Costi e modalità di pagamento

A favore del Comune di Prato

Vedi pagina Diritti di segreteria e istruttoria per le attività produttive e la polizia amministrativa.

inizio testo

Allegati e documenti

inizio testo

Altre informazioni utili

inizio testo

Dove andare

 Sportello per l'edilizia e le attività produttive (Sueap)

Sede
Via Giotto
, 4
 - 59100
 Prato
 PO
Centralino0574 1836855 (attivo il venerdì dalle 9.00 - 11.00)
Telefono: Servizio di help desk della Rete Regionale dei Suap dedicato al solo supporto tecnico informatico per problemi nell'utilizzo del Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR) delle pratiche:
- Numero verde 800 980102 (con orario 8.00-20.00 dal lunedì al sabato, escluso festivi), fax 055 0481460, email reteregionale-suap@regione.toscana.it

Assistenza telefonica da parte del SUEAP del Comune di Prato, per ogni altro problema amministrativo:
- Numero 0574 1836855, il venerdì ore 9.00 - 11.00
Fax: 0574 1837373 (edilizia)
0574 1837355 (impresa)
OrarioLunedì e giovedì solo su appuntamento.
Per informazioni e appuntamenti: numero provvisorio 0574 1836901 (da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 13.00, al numero provvisorio 0574 1836901.
Per prenotare un appuntamento è possibile anche inviare una mail o per alcune pratiche è disponibile il servizio online.
E-mail
E-mail: sportelloedilizia@comune.prato.it
 - attivitaeconomiche@comune.prato.it
Sito web
Note

infoedilizie@comune.prato.it (per informazioni sui servizi online di presentazione pratiche)

La sede del SUEAP ospita gli incontri dell'Organismo di Composizione della Crisi da sovraindebitamento.

 Guarda indirizzo sulla mappa (apre una nuova finestra)
inizio testo

Funzionario antiritardo

Riccardo
Pecorario
Telefono: 0574 1836921
Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 19.10.2020

Condividi su:



- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Prato è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it